Sei in Gallery

Il corso badanti fa il tutto esaurito

09 maggio 2017, 15:01

Chiudi
PrevNext
1 di 0

Trenta aspiranti badanti per trenta posti disponibili: il primo corso di formazione del progetto Staff, iniziato nella mattinata di sabato 6 maggio nella Sala Civica del Comune di Felino, ha fatto registrare il tutto esaurito. Un successo che va di pari passo con le 49 persone, tra badanti e caregiver, che si sono già iscritte allo Sportello Territoriale Assistenti Familiari e Formazione (da qui l’acronimo Staff) disponibile nei 13 comuni del Distretto Sud Est. Un servizio affidato ad ABS Assistenza alla Famiglia, che ha vinto la gara d’appalto, e finanziato da Pedemontana Sociale, Unione Montana Appennino Parma Est e Fondazione Cariparma.

Tra i corsisti tante donne e qualche uomo provenienti da Italia, Senegal, Costa d’Avorio e Romania, per citare le nazionalità più rappresentate, che hanno deciso di intraprendere una professione fondamentale per accudire il numero crescente di anziani e disabili. Tema della prima lezione mattutina, “Diritti del Lavoro e adempimenti fiscali” con la Consulente del Lavoro  Manuela Cucchi e la commercialista Francesca Vignali, mentre nel pomeriggio è salita in cattedra la psicologa e psicoterapeuta Sandra Rossi, che ha parlato di demenza. Il corso di formazione, per un totale di 47 ore, prevede moduli dedicati all’animazione e stimolazione cognitiva, all’igiene e alla gestione dell’emergenza, ma anche lezioni di lingua italiana e di cucina, per insegnare a preparare cibi salutari nel rispetto della tradizione gastronomica parmense. 

A introdurre la prima lezione per dare il benvenuto agli “alunni” è intervenuto il presidente del Cda di Pedemontana Sociale, nonché sindaco di Collecchio, Paolo Bianchi, che ha voluto sottolineare l’importanza del progetto: «Con questo corso si entra nel vivo di Staff e le assistenti familiari sono importantissime per il nostro territorio. Ci siamo posti il tema di come potevamo aiutare le famiglie e le badanti che necessitano di una formazione adeguata, visto che non si tratta di un mestiere semplice – ha aggiunto Bianchi –, così è nato questo innovativo progetto che oggi inizia a diventare realtà grazie a Pedemontana Sociale, Unione Montana Appennino Parma Est, Fondazione Cariparma e Abs Assistenza».

Il servizio prevede sportelli nei comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo, Langhirano e Lesignano de’ Bagni, mentre per Corniglio, Calestano, Monchio, Neviano, Palanzano e Tizzano funzionerà un servizio “a chiamata” (per informazioni su orari e indirizzi si può consultare il sito www.progetto-staff.it, telefonare al numero 329 3023360 o inviare una mail a info@progetto-staff.it).

L’obiettivo di Staff è di far incontrare la domanda (le famiglie che necessitano di assistenti familiari) con un’offerta (le badanti) di qualità. Sono inoltre previste formule di assistenza innovative, come le badanti di condominio o di quartiere, e la creazione di una mappa degli anziani in condizioni di fragilità.

E tra le badanti spunta l’assessore

Penna e taccuino per prendere appunti, in mezzo agli aspiranti badanti e caregiver c’era anche il volto noto di Valerio Fontanesi, assessore ai Servizi socio-sanitari del Comune di Montechiarugolo. Fontanesi si è iscritto al corso «per cultura personale – spiega – visto che ho avuto degli anziani in famiglia che necessitavano di assistenza. Io stesso ormai sono anziano –aggiunge sorridendo –. E poi, per sapere quello che andiamo a proporre come amministratori, credo sia necessaria una conoscenza specifica della materia e del servizio».