Sei in Gallery

Allerta gelo a Parma per domani. Scuole chiuse a Varsi e Bardi

Meno 17° gradi al passo del Tomarlo. A Parma, associazioni e Comune si attivano per aiutare i senzatetto

26 febbraio 2018, 10:45

Chiudi
PrevNext
1 di 0

Temperature sotto zero fino a quote basse oggi nel Parmense. In Appennino la colonnina di mercurio è arrivata a - 17° al passo del Tomarlo, a - 15° al passo Centocroci. Termometro a quota - 10° a Tarsogno. 

SCUOLE CHIUSE IN APPENNINO. Sono tante le scuole che questa mattina non hanno riaperto nei comuni dell'Appennino: il colpo di coda dell'inverno sferrato ieri dal Burian ha stretto la montagna in una morsa di gelo, rendendo difficoltosa la circolazione in sicurezza sulle strade scoscese. Per questo oggi la campanella non suonerà nelle scuole di Bardi, Varsi, Bore, Berceto, Pellegrino, Varano Melegari, Tizzano, Lagrimone, Bedonia, Albareto, Tornolo e Compiano (comprese le frazioni di Tarsogno e Santa Maria del Taro).

Domani (martedì 27 febbraio) resteranno chiuse le scuole a Varsi e Bardi. 

ALLERTA ARANCIONE A PARMA. A partire da mezzanotte di oggi, lunedì 26 febbraio, fino alla mezzanotte di domani (martedì 27 febbraio) è prevista un'allerta meteo di livello arancione per il notevole abbassamento delle temperature, con la conseguente formazione di ghiaccio e di pioggia che gela. Lo ha reso noto il Comune. 

ATTIVATE STRUTTURE E ASSOCIAZIONI PER AIUTARE I SENZATETTO A PARMA. In tema di emergenza freddo, l'assessore al Welfare, Laura Rossi, ha fornito alcune precisazioni in merito. Dice un comunicato stampa: 
Questa mattina, infatti, è stata convocata una riunione di coordinamento generale da parte dell’Assessorato al Welfare con i principali soggetti coinvolti nella gestione dell’emergenza freddo che ha previsto un ruolo centrale dell’Amministrazione Comunale, attraverso lo strumento operativo dello sportello Caritas che potrà attivare inserimenti d’urgenza in qualsiasi orario di questi giorni, utilizzando anche i posti straordinari attivati.

A fronte dell’abbassamento delle temperature delle ultime ore anche nella nostra città, accanto alle strutture del Comune di Parma già presenti sul territorio si sono attivati, già dalla serata di ieri, dei posti di accoglienza in emergenza per persone senza dimora. Questo è stato possibile anche grazie alla disponibilità di associazioni quali Svoltare Onlus, Associazione S.Giuseppe e Caritas che hanno messo a disposizione spazi all’interno di strutture di loro proprietà per dare riparo a tutti coloro che, in questa fase, fossero in condizioni di bisogno senza un luogo in cui trovare riparo per la notte. Solo nella notte di domenica sono state inserite in emergenza 12 persone. In questi giorni saranno tanti i volontari delle diverse realtà associative (Assistenza Pubblica, Caritas, Comunità Sant’Egidio, La Ronda del cuore, City Angels) che presidieranno il territorio cittadino e che indirizzeranno le persone verso la rete di accoglienza.