Sei in Gallery

Calaiò, Siligardi e Ceravolo firmano la grande rimonta: 3-1 al Foggia

Il Parma si trova ora al settimo posto in classifica, a 47 punti

25 marzo 2018, 13:14

Chiudi
PrevNext
1 di 0

Il Parma vince 3-1 con il Foggia ma soffre al Tardini. Al 13' il Foggia resta in dieci ma riescono comunque ad andare in vantaggio. Con pazienza e con diverse mosse tattiche da parte di D'Aversa, i crociati sono riusciti a rimontare con gol di Calaiò, Siligardi (che firma il 2-1) e infine Ceravolo. Partita quindi piena di complicazioni ma anche di emozioni.
Ora il Parma è al settimo posto in classifica a 47 punti: subito dopo la partita, nella classifica parziale i crociati erano sesti ma con la vittoria per 2-1 sul Cittadella, il Venezia ha centrato il sorpasso. Ora quindi il Venezia è al sesto posto con 49 punti, seguito dal Parma; il Perugia è subito dietro, a 46 punti. 
La prossima partita dei crociati sarà Avellino-Parma, giovedì 29 marzo alle 20,30. 

Video
D'Aversa: "Dopo il gol subìto siamo stati un po' ansiosi. Bene la vittoria, ora pensiamo all'Avellino"

Siligardi: "Vittoria in rimonta. Se dovesse ricapitare, ci faremo trovare pronti come oggi"

Il commento di Paolo Grossi: "Partita complicata ma ora si guarda alla classifica con più serenità"


I risultati di tutte le partite


La classifica della serie B


Tutte le notizie sul Parma calcio


La cronaca della partita

La prima occasione è per il Parma con Di Gaudio: la palla deviata viene messa in angolo da Guarna. Il Foggia replica subito e impegna Frattali. Al 5' Gagliolo ci prova quasi da terra dai 20 metri, blocca facilmente il portiere foggiano.

Al minuto 13 il Foggia rimane in 10': atterrato Ceravolo diretto verso la porta e cartellino rosso per Loiacono. Sulla punizione, deviazione e calcio d'angolo. Ma il Parma non riesce a concretizzare. Clima teso in campo.

Calcio di punizione al 22' per il Foggia e protesta dei giocatori per un intervento di Scavone, che ha rischiato il cartellino giallo. Mazzeo al 24' porta in vantaggio la squadra ospite in dieci: Kragl batte, poi Agnelli calcia e centra il palo, la palla balla sulla linea e il numero 19 è velocissimo a metterla  in rete. Il Foggia sarebbe a un solo punto dall'ottavo posto occupato proprio dal Parma e dal Carpi.

I crociati provano ripartire ma con difficoltà: non si riesce a sfruttare l'uomo in più. Al 31' intervento di Greco che ferma Ceravolo diretto in contropiede.

Al 35' cross di Gagliolo dalla sinistra e incornata di Dezi: palla di poco alta. Traversa di Kragl al 41' su punizione: la palla sbatte sul montante, rimbalza sulla linea ma non entra. Punizione del Parma al 44': Siligardi manda sul fondo. Finisce il primo tempo e squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo: si ricomincia, Calaiò in campo, fuori Di Gaudio. La prima occasione della ripresa è di Ceravolo al 55': alta sopra la traversa.

Al 56' sostituzione nel Foggia: fuori Nicastro e dentro Martinelli. Nel Parma al 66' esce Vacca ed entra Baraye: quattro gli attaccanti ora per il Parma. I crociati sbilanciati in attacco alla ricerca del pareggio.

Al 28' del secondo tempo è Calaio' a segnare il gol del pareggio in una azione che finisce con una mischia in cui viene ammonito Baraye. Animi molto surriscaldati da entrambe le parti.

Ultimo cambio per D'Aversa al 78': Anastasio per Lucarelli. E Siligardi grazie alla respinta del portiere su Baraye segna il gol del vantaggio ed esulta togliendosi la maglia: ammonito.

Ma dopo pochi minuti il Tardini esulta per il terzo gol firmato da Ceravolo, che chiude di fatto la partita. 

Le modifiche alla viabilità