Sei in Gallery

Pellegrini di Fidenza in cammino: il foto-diario

13 giugno 2018, 22:56

Chiudi
PrevNext
1 di 0

Cammino Grado Aquileise e via Flavia Trieste Miramare

Il diario del viaggio
10 giugno prima tappa del Cammino Grado Aquileise e della via Flavia. Visitiamo prima di tutto la Risiera di San Sabba per commemorare le vittime del campo di sterminio in Italia. tappa turistica il Cammino inizia dalla chiesa di San Giacomo e attraversa i siti storici della città San Giusto il Castello il monumento ai caduti il teatro romano e piazza dell’unità d’Italia con il molo Audace  dove sbarcarono i bersaglieri a Trieste liberata. Si prosegue poi per il lungomare  per arrivare all’ostello presso il Castello asburgico di Miramare dove ci fermiamo per la notte.

Trieste-Monfalcone
11 giugno si parte di buon mattino e si sale in quota sopra Miramare. Si cammina su asfalto tra orti con vigneti ulivi e alberi da frutta belle villette residenziali in fondo si vede il mare. La via si chiama Pucino dal nome di un antico vino locale.  Si prosegue poi su sterrato in via della Salvia per la presenza di salvia selvatica. Si torna su asfalto per raggiungere Sistiana con bella baia e porticciolo e si entra nella riserva naturalistica della scogliera di Duino sul sentiero intitolato a E.M. Rilke che corre a strapiombo sul mare con spettacolari panorami. Diverse tracce di postazioni militari della Marina austroungarica e tedesca durante le due guerre. Il sentiero termina a Duino Castello. Si ritorna su asfalto e poi su sterrato in macchina mediterranea per arrivare alle risorgive del fiume Timavo e all’antica chiesa di San Giovanni. Ora il Cammino sale ripido in quota attraverso prati e belle zone boschive. Meno interessante la discesa il sentiero scende prima parallelo all’autostrada poi alla ferrovia. Quest’ultimo tratto è stato trasformato in percorso storico della grande guerra intitolato a Enrico Toti e sono ancora visibili trincee recuperate della guerra sul Carso. Si arriva così dopo poco meno di 29 sudati Km in centro a Monfalcone dove prendiamo alloggio in un B &B.  

Monfalcone-Grado
12 giugno si parte da Monfalcone dalla chiesa cittadina della Marcelliana. Il Cammino procede su asfalto e con qualche difficoltà a causa dei poco chiari segnavia, manteniamo la direzione. Si cammina su asfalto in strada secondaria che attraversa la campagna ben irrigua coltivata a mais fino a raggiungere su carrareccia un’oasi protetta e l’argine del fiume Isonzo. Entriamo sulla statale 19 e attraversiamo il ponte sul fiume procedendo con grande attenzione verso Grado. In prossimità dell’attraversamento del canale Primero deviamo su strada secondaria con grandi appezzamenti coltivati a ortaggi e ben irriguo fino al paese di Fossalon. Finalmente usciamo dall’asfalto e prendiamo una bella ciclopedonale che attraversa un’oasi naturalistica e risale in direzione di Grado con una interessante deviazione sulla costa della laguna. Andiamo all’imbarcadero di Grado per raggiungere con il battello l’isola di Barbana per visitare il Santuario della devozione alla Madonna e dove terminiamo la tappa di oggi dopo 25 caldissimi km ospiti della casa di accoglienza dei frati e domani via per Aquileia dove termina la parte del Cammino della via Flavia.