Sei in Gallery

Crolla il ponte Morandi sulla A10: 26 morti accertati, ma si cercano molti dispersi, 440 sfollati - Foto Video

Auto accartocciate, centinaia di soccorritori al lavoro. Il viceministro Rixi: "Tutto il ponte sarà demolito"

14 agosto 2018, 14:10

Chiudi
PrevNext
1 di 32

A Genova sale a 35 il bilancio dei morti per il crollo del Viadotto Morandi, il viadotto Polcevera dell’autostrada A10, chiamato ponte Morandi poiché intitolato a Riccardo Morandi, inaugurato nel 1967. Fra le vittime ci sono un bambino di 10 anni e due dipendenti dell’Amiu, l’azienda ambientale del Comune di Genova. Si tratta dei due autisti che si erano registrati al lavoro ma che erano poi irreperibili.
Ci sono 13 feriti, di cui 5 in codice rosso e 4 in codice giallo. Sono coinvolti tre tir e una trentina di auto.
Cinque persone sono state estratte vive dalle macerie e una decina sono al momento i dispersi. «Andremo fino in fondo per accertare le responsabilità di questo disastro immane», ha scritto il ministro dell'Interno Matteo Salvini.
«C'è il rischio che altre parti del ponte possano crollare, per questo motivo abbiamo sfollato le persone da tutti gli edifici circostanti», ha detto uno dei soccorritori al lavoro nei pressi del ponte crollato. Sono in totale 440 le persone costrette a lasciare la propria abitazione a seguito del crollo e il numero potrebbe aumentare, poiché sono ancora in corso le valutazioni sugli sgomberi. La Protezione civile del Comune di Genova ha provveduto finora a far evacuare 11 palazzi e la situazione è sotto monitoraggio costante. 

La Procura di Genova «è pronta a aprire un fascicolo per omicidio plurimo e disastro colposi» a carico di ignoti perché «ancora non conosciamo il perimetro della tragedia». Lo ha detto il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi. 

AUTOSTRADE PARLA DI RICOSTRUZIONE MA IL VICEMINISTRO RIXI ANNUNCIA: TUTTO IL PONTE SARA' DEMOLITO.  


Autostrade per l’Italia fa sapere di essere «alacremente impegnata in queste ore a valutare le soluzioni migliori per ricostruire il viadotto nel minor tempo possibile in modo efficiente e sicuro». Il viceministro delle Infrastrutture Edoardo Rixi, però, oggi pomeriggio a Genova nella sede della Protezione civile ha detto: «Tutto il ponte Morandi andrà demolito con gravi ripercussioni al traffico e problemi per i cittadini e le aziende. Un ponte del genere non crolla né per un fulmine, né per un temporale, vanno trovati i colpevoli». 

L'ex calciatore del Cagliari Davide Capello fra i sopravvissuti

OGGI ARRIVA CONTE, DOMANI SALVINI. A Genova nel tardo pomeriggio arriva il presidente del Consiglio Giuseppe Conte mentre domani arriverà il ministro dell’Interno Matteo Salvini.
Il direttore del Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia Stefano Marigliani, parlando con l'agenzia Ansa, ha detto che «assolutamente non c'era nessun elemento per considerare il ponte pericoloso. Il ponte è una struttura dal punto di vista ingegneristico molto complesso: da qui la moltitudine di controlli»: ma «nulla è emerso che facesse presagire» questo.
«Dalle verifiche fatte attraverso i tecnici del ministero, la manutenzione compete ad Autostrade, la manutenzione a qualsiasi livello compete ad Autostrade, compete ai tecnici del ministero seguire gli interventi straordinari», ha osservato il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, a SkyTg24.
Intanto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha deciso un minuto di raccoglimento in tutte le manifestazioni sportive da oggi al fine settimana.
Domani, festa dell’Assunta, «ci saranno preghiere in tutte le parrocchie di Genova per le vittime i feriti e per tutta la città», ha fatto sapere all'Ansa l’arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, annunciando che «la diocesi offrirà ospitalità iniziale a tutti gli sfollati a causa del crollo del ponte. Sappiamo che ci sono sfollati da diversi caseggiati».
Sono intanto al lavoro 240 unità dei vigili del fuoco, provenienti anche dalle altre regioni, due reggimenti del genio e poi un coordinamento in prefettura e in Regione. Si sta lavorando per creare una viabilità alternativa anche in vista dei rientri dei prossimi giorni dalle vacanze estive, ha fatto sapere il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, a margine del comitato operativo in corso a Roma.

IL PRESIDENTE MATTARELLA: "TRAGEDIA ASSURDA"

TONINELLI ACCUSA: "IN ITALIA NON SI FA ABBASTANZA MANUTENZIONE". «Mi dispiace tantissimo, mi dispiace da cittadino italiano, constatare come sulla manutenzione ordinaria» in Italia «non si sia fatto a sufficienza e questi fatti ne sono purtroppo la testimonianza», accusa il ministro Danilo Toninelli. «Sto andando sul posto perché lo Stato, in questo momento, deve far sentire la sua vicinanza ed essere accanto prima di tutto alle famiglie delle vittime», fa sapere il vicepremier e ministro Luigi Di Maio. «La città non è in ginocchio, saprà reagire». Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci. Per il governatore Giovanni Toti, si tratta di «Una tragedia immane». Toti e Bucci hanno partecipato ad una riunione alla protezione civile.

Infografica: ecco com'era il ponte crollato

IL PONTE CROLLA MENTRE FA UN VIDEO: UN UOMO SOTTO SHOCK. «Oh mio Dio, oh mio Dio». Sono urla disperate quelle che accompagnano il terribile video del momento del crollo del ponte Morandi, a Genova, pubblicato poco fa sulla pagina di un account Facebook che si trovava nella strada adiacente al ponte. Nelle immagini si vede il ponte cedere sotto il nubifragio che sta colpendo in queste ore il capoluogo ligure.

Sotto al viadotto Morandi, crollato stamane a Genova, ci sono centri commerciali e capannoni industriali, oltre ad alcuni edifici residenziali. Sotto alla struttura corre anche la ferrovia che collega Genova a Milano. Da quanto si apprende sembra che la parte di viadotto crollata, nella parte centrale, abbia colpito in prevalenza il letto del torrente Polcevera.

La situazione della viabilità

Autostrade segnala sul suo sito sulla A10 Genova-Savona è stato chiuso il tratto tra il bivio A7 Milano-Genova e Genova Aereoporto in entrambe le direzioni. Sull' A10 Genova-Savona tra il Bivio per l’A7 Genova-Serravalle e Genova Aereoporto, in entrambe le direzioni si è resa necessaria la chiusura del tratto.
All’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato con code. Inoltre per tale motivo si sono formate code sull' a12 Genova-Rosignano Marittimo verso Genova a tra Genova ESt e il Bivio per l’A7 verso Genova e sull' A7 tra Bolzaneto e il Bivio per l’A10 Genova-Savona. Tuti i mezzi di soccorso sono sul posto.

La circolazione ferroviaria nel nodo di Genova è stata sospesa in seguito al crollo del ponte Morandi sull'Autostrada. Lo rende noto Rfi sottolineando che il crollo è avvenuto tra Genova Rivarolo e Genova Sampierdarena.
Trenitalia sta riprogrammando l’offerta con cancellazioni, limitazioni e variazioni di percorso.