Sei in Gallery

Segnali d'Italia: la bottega digitale che preserva il nostro passato  Foto

Assistenza pubblica, l'associazione di volontariato che da 116 anni è impegnata nel soccorso e nella solidarietà

07 settembre 2018, 13:47

Chiudi
PrevNext
1 di 5

Si chiama «Segnali d’Italia» ed è partito da Parma il nuovo progetto di comunicazione che IGPDecaux ha realizzato in collaborazione con i fotografi che collaborano con Leica Akademie, ArtsFor e con il patrocinio del Comune di Parma. Una campagna multi-soggetto e multiformato che si pone l’obiettivo di valorizzare le qualità e le eccellenze diffuse nel territorio, dando risalto a luoghi, persone, mestieri che meritano di essere conosciuti, rivalutati ed emulati. Mediapartner Gazzetta di Parma e 12 Tv Parma. Sette storie esemplificative (che pubblicheremo settimanalmente sulla Gazzetta, oggi la quinta puntata) di altrettante realtà, spesso poco conosciute, di persone, artigiani, imprese che sono riuscite a creare qualcosa di nuovo, valido, socialmente utile. Ma l’obiettivo di IGPDecaux «Segnali d’Italia» va oltre la descrizione delle storie e si sta allargamndo al coinvolgimento della popolazione locale. Una vera e propria «call to action» per chiedere agli abitanti di segnalare, a loro volta, quelle storie e quei personaggi meno noti che meritano di essere portati alla luce per la qualità, l’innovazione e l’efficacia dei loro interventi e realizzazioni. Ogni cittadino di Parma ha quindi l’opportunità di fotografare e raccontare sul social delle storie come quelle rappresentate sulla campagna di IGPDecaux. Basta semplicemente pubblicare su Instagram una foto che rappresenti una storia di eccellenza della propria città, condividerla utilizzando gli hashtag #segnaliditalia e #igpdecaux. IGPDecaux sceglierà le foto più belle, che verranno condivise e ripostate sul sito dedicato alla campagna istituzionale (www.segnaliditalia.it).