Sei in Gallery

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

25 settembre 2018, 12:57

Chiudi
PrevNext
1 di 2

Era rientrato in Tunisia ed era così sfuggito agli arresti di un'operazione antidroga ma ieri, al suo rientro, A.A. - 30enne tunisino - è stato fermato dalla polizia di frontiera del porto di Genova e i carabinieri del Nucleo investigativo di Parma.
Agenti e militari hanno notificato all'uomo, residente a Parma, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 21 maggio scorso dal gip nell’ambito del procedimento “Tabula rasa”.

L’operazione, condotta dai carabinieri di Parma in giugno scorso, aveva portato alla cattura di 14 persone (nordafricani, ma anche albanesi e italiani) per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Alcuni degli indagati vendevano droga ai minorenni. Oltre a Parma, erano coinvolte Milano, Bergamo, Cremona, Modena e Reggio Emilia. 

Le indagini hanno fatto luce, su un reticolo che negli anni 2016 e 2017 ha gestito parte dello spaccio di stupefacenti – in special modo eroina – sulla piazza di Parma. Complessivamente sono state arrestate in flagranza di reato, nel corso dell’indagine, 17 persone e altre 38 denunciate; sono stati sequestrati oltre 22 chili di sostanze stupefacenti.