Sei in Gallery

Les Voiles: vela, sport e...festa invadono Saint Tropez Le foto

10 ottobre 2018, 18:29

Chiudi
PrevNext
1 di 58

"Les Voiles" de Saint Tropez, la Coppa America della Costa Azzurra. Dove tradizionalmente glamour, nostaglia e moda accompagnano l'estate, arrivano passione, sudore, mare, vento e soprattuto vela. Il porto, dove normalmente trovano posto yacht lussuosi, lascia spazio alle barche a vela, legno antico ma anche materiali innovativi. Dal 29 settembre al 7 ottobre, nove giorni di regate, ma non solo. Sport, ma anche tradizione vocazione "festaiola" in stile tropezienne. Una "cittadella" ricca di stand, musica e colore affiancata a mille eventi organizzati da griffe di moda, marche automobilistiche e marchi di champagne o tanto altro. Ventesima edizione, ma tutto nacque alla fine di settembre del 1981 quando un'imbarcazione stelle e strisce, uno Swan 44 entrò nel porto dopo una serie di regate in Sardegna. Contemporaneamente stava ormeggiando un classe 12: "Riusciremmo a batterli?", si chiesero gli americani. Da lì nacque tutto, la Nioulargue: dalla torre Portalet al Club 55, dove si svolse il pranzo (e la festa finale). La voce tra gli appassionati passò di vela in vela, da armatore ad armatore, da appassionato ad appassionato e la manifestazione crebbe di fama e numero di partecipanti. Poi la tragedia, lo stop del 1995, lo scontro mortale tra una goletta e un'altra imbarcazione. Le sfide tra imbarcazioni, però, non finirono. Nel '99 la sentenza. Gli organizzatori si riunirono: nacque "Les Voiles". In una gallery inviata da un lettore riviviamo la "cornice" (diversa dal tradizionale clima che si respira nel cuore dell'estate tropezienne) vissuta a Saint Tropez, durante Les Voiles, appuntamento in cui moltissimi negozi, bar, ristoranti, locali o beach club chiudono la stagione.