Sei in Gallery

I ladri tornano a colpire a scuola: stavolta tocca alla Sanvitale Foto

18 gennaio 2019, 11:17

Chiudi
PrevNext
1 di 4

"Siccome siamo educatori, ci piacerebbe incontrarvi, spiegarvi quel che avete fatto (perché voi non lo avete capito), aiutarvi a trovare altre strade. 
Sapete dove trovarci". Si rivolgono direttamente ai ladri, dirigente e insegnanti dell'istituto comprensivo Sanvitale di piazzale Santafiora. E' proprio da lì, dalla loro scuola, che da questa mattina, con un brutto rientro in aula, si allunga la lista degli istituti colpiti negli ultimi mesi dai ladri.  Le foto mostrano il buco realizzato per accendere all'interno della struttura e la desolazione delle classi da cui sono spariti alcuni dei computer utilizzati per l'attività didattica. Sei le porte sfondate per arrivare al bottino.

"Stanotte è toccata a noi, dopo tante altre scuole, nonostante l'allarme e le nostre improvvisate difese passive, proprio mentre stiamo per mettere in opera un sistema di videosorveglianza. Ci sentiamo violati, e un po' rassegnati, perché siamo gli ultimi di una lunghissima serie, di cui abbiamo scritto e parlato più volte.
Colpire una scuola è come profanare un santuario. Di più, qualcosa di sacro che ognuno si porta dentro: forse non ve ne siete accorti, ma vi ha lasciato il segno". Chissà se quel segno servirà a una riflessione, e a realizzare quello che veniva auspicato all'inizio: trovare altre strade.