Sei in Gallery

Scivola lungo un pendio per 200 metri sul monte Cimone: grave un ragazzo di Parma

16 febbraio 2019, 12:57

Chiudi
PrevNext
1 di 4

Alle 14, un ragazzo di Parma, per cause ancora da accertare, è scivolato lungo un pendio per circa 200 metri, finendo tra gli alberi. Il giovane faceva parte di una comitiva di tre ragazzi di Parma impegnati in un' escursione al Cimone sul sentiero di crinale a quota 1975, muniti di ramponi e piccozza. Il ragazzo ha riportato diversi traumi, tra cui un severo trauma cranico. I suoi compagni hanno dato immediatamente l’allarme al 118, che ha inviato sul posto una squadra della stazione CNSAS servizio regionale Emilia Romagna, Monte Cimone e l’elicottero 118 base di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un Tecnico di Elisoccorso del CNSAS, oltre che un medico anestesista e un infermiere di area critica. L’infortunato è stato raggiunto dall’equipaggi

Scivola sul ghiaccio e finisce contro una pianta: ferita una escursionista 25enne

In compagnia di un amico e del proprio cane stava percorrendo il sentiero che da Prato Spilla conduce al Lago Ballano, quando è scivolata sul ghiaccio. Una scivolata di una cinquantina di metri , fino a quando è finita contro una pianta. La ragazza, una 25enne residente nel Reggiano, ha riportato un trauma toracico e cranico.

E' successo questa mattina intorno alle 10.30 e subito sono stati allertati i soccorsi. Sul posto sono arrivati  tecnici del Soccorso Alpino, che da Prato spilla hanno iniziato l'avvicinamento a piedi. Nel frattempo l'elicottero del 118 si è alzato in volo dal Maggiore, facendo campo base presso il piazzale della stazione sciistica e quindi atterrando nei pressi della diga del Lago Ballano. E una volta recuperata, stabilizzata e imbarellata, la 25enne è stata trasportata con l'elisoccorso al Maggiore. I suoi traumi sono giudicati di media gravità.  

 Ancora una volta la causa dell'incidente è stato il ghiaccio, presente su tutto il crinale tosco emiliano. Già nei giorni scorsi era stata lanciata l'allerta, con l'invito a prestare particolare attenzione al momento di avventurarsi sui sentieri ma anche nelle zone dello scialpinismo.

Foto del soccorso alpino e di un lettore.