Sei in Gallery

"Fridays for future": il colorato corteo di migliaia di (non solo) studenti parmigiani Foto Video

15 marzo 2019, 10:25

Chiudi
PrevNext
1 di 49

Lo sciopero per il clima va in scena anche a Parma. Il coordinamento locale del movimento «Fridays for future» ha dato appuntamento alle 9.30 in piazzale Picelli per lo «Sciopero mondiale per il futuro», per poi partire con la «Marcia per il clima» verso piazza Garibaldi. 
Come accade in contemporanea in tutta Europa e in circa 100 Paesi e 1.400 città in tutto il mondo, studenti e cittadini scendono in strada con Greta Thunberg, l'adolescente svedese che per prima ha lanciato questa campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici. E grande e colorata è l'adesione a Parma, con tante classi al corteo: si stima una partecipazione di alcune migliaia di persone.

La forte preoccupazione è rivolta all’insufficienza di azioni politiche immediate e concrete per adottare l’accordo di Parigi della Cop21 e le raccomandazioni del report Ipcc sull’incremento della temperatura mondiale.
«Gli appelli sempre più drammatici lanciati dagli scienziati – spiegano i promotori dell'iniziativa parmigiana – vengono sistematicamente ignorati. Il tasso di anidride carbonica in atmosfera continua ad aumentare, portando gli ecosistemi al disequilibrio, con gravissime conseguenze per le future generazioni e per le altre specie. Molti sono i problemi del tutto ignorati, generati da un sistema produttivo obsoleto e basato sui combustibili fossili e su consumi non sostenibili, che non rispondono alle necessità di mantenere un ambiente vivibile».


E spiegano: «Uniti nel nome della scienza, manifesteremo il nostro dissenso per le vie della città in modo completamente pacifico e senza simboli né bandiere, solo con i nostri messaggi scritti sui cartelloni. Saranno presenti molti studenti, intere classi da molti istituti della città e della provincia, e dall'Università. Chiederemo poi che i cartelli vengano esposti sotto i Portici del Grano, in segno di continuità e di attenzione alle scelte politiche». Ogni venerdì piazza Garibaldi sarà teatro delle mobilitazioni per il clima, alle ore 18.
La manifestazione di questa mattina, che si tiene con il patrocinio del Comune di Parma, ha ricevuto l'adesione di una serie di realtà: Slow food Parma, Manifattura urbana, Ada onlus, Wwf Parma, Legambiente Parma, Parchi del Ducato, studenti scienze natura e ambiente, studenti della Star e studenti di ecologia dell'Università di Parma, Festival dello sviluppo sostenibile, Fiab Parma, Coop EMc2, Coop cigno verde, Arte migrante, Enigma.