Sei in 12 TV Parma

ricordo

Parma 'arricchita' da 4 nuove pietre d'inciampo - Video

11 gennaio 2020, 20:15

Quattro nuove “Pietre d'inciampo” sono state messe in alcuni punti della città. Le “Pietre d'inciampo” sono piccoli sanpietrini in ottone sistemati in modo da sporgere dall’asfalto e segnano i luoghi dove abitavano o lavoravano (dove sono state arrestate o da dove sono state deportate) le vittime della persecuzione nazifascista.
L’espressione “inciampo” va intesa non solo in senso fisico, ma anche visivo e mentale. Le “Pietre d'inciampo” sono state pensate per far sostaree riflettere chi passa e si imbatte, anche casualmente, nell’opera. Ad oggi, ne sono state collocate 30 in città. 
Il progetto delle Pietre d’Inciampo nasce da un'idea dell’artista tedesco Gunter Demnig. 
Le quattro “Pietre d’inciampo” sono dedicate a Gino Ravanetti, Augusto Olivieri, Gino Amadasi, a Renzo Ildebrando Bocchi.