Sei in 12 TV Parma

Coronavirus

Nuovo decreto, Pizzarotti: 'Spero lo correggano'. Posticipata la scadenza del canone per i passi carrai - Video

27 aprile 2020, 14:10

Collegamento via Skype con il sindaco Pizzarotti. Argomento di discussione, il decreto firmato ieri sera con le nuove regole da tenere nella cosiddetta "fase 2", al via il 4 maggio. Un decreto che il primo cittadino della nostra città trova con "distonie in una serie di settori e attività", "spero che andando al 4 maggio o al 18 vengano corrette". Pizzarotti ha focalizzato la questione sulle seconde case ("Non vedo che problemi ci siano se, a livello interprovinciale, le famiglie si spostano da una casa più piccola ad una più grande in un paese della nostra provincia"), parchi ("Regole da rivedere, mi sto confrontansdo con i sindaci degli altri comuni a riguardo, visto che i controlli saranno a carico dei comuni. Se la gente mantiene le distanze non vedrei problemi. Resta il problema di impedire alle gente di aggregarsi: vedi i bambini che giocano") e tempistica delle riaperture (non sono soddisfatto).

 

Il pagamento del canone per L’Occupazione di Spazi pubblici, riferito ai passi carrai, previsto per il 30 aprile è stato posticipato fino alla definizione della prossima data di scadenza che verrà individuata, insieme alle modalità di pagamento, nelle prossime settimane  dalla Giunta. “Questo intervento fa parte delle misure emergenziali legate al Covid-19  – sottolinea l’Assessore al Bilancio Marco Ferretti – ed è in linea con il primo pacchetto di misure sulla fiscalità, a sostegno di famiglie ed imprese, deliberato lo scorso 18 marzo in cui, tra i tanti interventi,  sono stati differiti i termini per il pagamento della TARI e riviste le rette dei nidi d’infanzia, dello spazio bimbi, delle scuole dell’infanzia e dei centri giochi pomeridiani”.