Sei in 12 TV Parma

12 TG PARMA

Una targa per Giovanni Palatucci, il Questore di Fiume che salvò tantissimi ebrei - Video

09 febbraio 2021, 14:01

Presso la Questura di Parma è stata inaugurata in mattinata, sotto un albero d'ulivo, una targa a ricordo di Giovanni Maria Palatucci ultimo Questore reggente di Fiume che si distinse per aver salvato la vita a decine di profughi ebrei e per questo morì nel campo di Dachau il 10 febbraio del 1945. 

Nato in provincia di Avellino nel 1909, a partire dalla promulgazione delle leggi razziali del 1938, Giovanni Palatucci, in servizio presso l’Ufficio Stranieri della Questura di Fiume, divenne il protettore in particolare degli ebrei, con la cui comunità fiumana intratteneva cordiali rapporti di stima e di amicizia. Salvò la vita a più di 5 mila ebrei, avviandoli a un campo di raccolta in provincia di Salerno dove era Vescovo uno zio, che li prese sotto la propria protezione.

Il precipitare degli eventi dopo l’8 settembre 1943 fecero sì che Palatucci rimanesse da solo a reggere la Questura di Fiume e un  anno dopo fu arrestato dalla Gestapo e condannato a morte, ma la pena gli fu commutata nel carcere a vita. Trascorse due giorni nella struttura di Trieste e da lì fu tradotto nel campo di sterminio di Dachau, dove mori all’età di neanche 36 anni.

La cerimonia condotta dal Questore Massimo Macera, ha visto la partecipazione del Prefetto Antonio Lucio Garufi, del Sindaco Federico Pizzarotti, del Vescovo Enrico Solmi oltre che dei rappresentanti della comunità ebraica di Parma e del loro Presidente Riccardo Joshua Moretti.

Guarda il servizio di 12TgParma.