Sei in 12 TV Parma

ricorrenza

Carabinieri, compleanno e festa. Anche per i numeri: calo del 22% di furti in casa - Video

05 giugno 2021, 13:49

Anniversario numero 207 per i carabinieri. Per il secondo anno caratterizzato dalla lotta, in prima linea, contro il covid. Anche a Parma la ricorrenza è stata celebrata con una cerimonia.  Occasione per fare il punto della situazione sull’andamento dell’attività in ambito di sicurezza pubblica in Provincia: un dato significativo che  per quanto riguarda furti e rapine ha fatto registrare un apprezzabile calo percentuale. Dal 1°maggio 2020 al 31 maggio 2021 in provincia sono stati denunciati all’Arma circa 1200 reati in meno e, tra questi spicca, in particolare, un deciso calo dei furti in abitazione (-22%).

Decremento complessivo dei reati denunciati e aumento del lavoro degli uomini dell'Arma: a fronte dei 13.056 reati perseguiti, sono stati 3.319 gli autori deferiti all’autorità giudiziaria e 408 le persone arrestate. Controllo del territorio concretizzato in oltre 21.900 servizi di pattuglia svolti nell’arco delle 24 ore. Un periodo, quello in disamina, senza dubbio, ancora dominato dall’emergenza legata alla pandemia da Coronavirus che ha visto ancora una volta operare l’Arma in prima linea, insieme agli altri operatori dei vari settori, nell’adempimento dei compiti istituzionali ma, come non mai con opera di vicinanza, sostegno, supporto alle popolazioni; in particolare nei servizi svolti in favore delle fasce più deboli come nel caso del ritiro delle pensioni o, più di recente, la prenotazione del vaccino o il supporto alle scuole di ogni ordine e grado per le lezioni di legalità in modalità on-line. Ma non solo vicinanza per la pandemia ma anche per l’assistenza e soccorso, per le abbondanti precipitazioni nevose, che hanno interessato, a fine 2020 e inizio anno, tutto il territorio parmense ed in modo particolare l’Alta Val Taro, nelle frazioni appenniniche più sperdute. Aiuto agli automobilisti intrappolati con l’autovettura sotto una folta coltre di neve o per soccorrere gli anziani rimasti, al freddo, senza legna per scaldare la casa. Ancora una volta, in un momento di estrema difficoltà i Carabinieri hanno rinnovato il patto con le rispettive comunità, continuando ad essere un fermo e prezioso presidio di professionale e rassicurante prossimità.