Sei in Motori

Come suona quel sei cilindri! Il premio Stradivari di Autocapital a Romeo Ferraris

22 dicembre 2017, 18:35

Chiudi
PrevNext
1 di 8

Un premio che nasce a Cremona non può che ispirarsi al suono magico dei violini Stradivari. E poco importa che parliamo di motori: la rivista Autocapital - che ha sede appunto a Cremona - ha voluto premiare chi sa evocare il suono migliore dai motori, autentica musica per gli appassionati. Il premio "Best sounding" è stato riconosciuto all’impianto di scarico realizzato dal preparatore lombardo Romeo Ferraris per l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde.

La consegna della targa è avvenuta al termine di un’emozionante cerimonia, organizzata al Museo del Violino di Cremona, culminata con un’esibizione nell’Auditorium del maestro Antonio De Lorenzi con uno Stradivari del 1727, il "Vesuvio", seguita dall’accensione del rombo del V6 del Biscione. Il riconoscimento è stato consegnato dal direttore della testata Alberto Franzoni a Michela Cerruti, pilota della Scuderia Romeo Ferraris, impegnata quest’anno nel Campionato del Mondo TCR con una Giulietta e figlia di Aldo Cerruti, cotitolare della Romeo Ferraris, azienda in cui riveste anche il ruolo di responsabile operativo racing e prodotto.

Grazie all’adozione di questo impianto, realizzato con ampio utilizzo di fibra di carbonio, la Giulia Q.V. guadagna ben 20 Cv che aggiunge ai 510 Cv della versione di serie.  "Abbiamo voluto cercare un comune denominatore - ha sottolineato Franzoni nel consegnare la targa - che accomunasse Stradivari con qualcosa in più rispetto alla semplice voce di un motore e questo qualcosa l’abbiamo trovato nella passione,. Abbiamo voluto dare questo riconoscimento anche all’artigianalità e alla qualità del made in Italy che emergono dal sistema di scarico per la Giulia Quadrifoglio interamente ideato e costruito dalla Romeo Ferraris".