Sei in Motori

Il nuovo Nissan Juke sarà meno originale

Arriverà nel 2020, ma sarà svelato a Francoforte in settembre. Linee più tradizionali per il B-Suv giapponese

14 agosto 2019, 18:02

Il nuovo Nissan Juke sarà meno originale

Nissan Juke, si cambia. La Casa giapponese si appresta a 'rivoluzionare' uno dei suoi cavalli di battaglia, il suv compatto che nel 2010 stupì per l’originalità del design e per la silhouette da coupé, a quel tempo davvero insolita. Ora Nissan torna su un binario di maggiore normalità, almeno da quello che evidenziano le immagini teaser finora diffuse in vista del lancio il 3 settembre al Salone di Francoforte e le foto "rubate" durante i test che circolano in rete.

Juke 2020 avrà proporzioni più 'convenzionali' con una linea da crossover-coupé per affrontare un segmento (B-Suv) sempre più competitivo ma anche sempre redditizio. Tra i pochi 'guizzi' di originalità di Juke ci sarà la firma luminosa frontale (con un motivo a 'elica a tre pale') mentre sono assolutamente allineati gli archi passaruota, non più muscolosi e sporgenti - che davano assieme al grande diametro delle ruote un effetto off-road - ma molto più 'cittadini'. E’ certo, anche se Nissan al momento non ha rilasciato informazioni, che Juke 2020 sarà realizzato sulla piattaforma CMF-B dell’Alleanza Renault Nissan, la stessa di Clio e Captur, quindi prevista anche con motorizzazione ibrida plug-in (ma successivamente) partendo invece dal propulsori termici benzina (1.0 da 100 Cv e 1.3 da 130 Cv) e diesel (1.5 da 95 e 115 Cv), il tutto con importanti miglioramenti su piano dell’assistenza alla guida (ADAS) e dei sistemi di connettività. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA