Sei in Motori

IL SALONE

Los Angeles 2019 parla tedesco. Ecco le novità - Foto

di Lorenzo Centenari -

23 novembre 2019, 18:20

Los Angeles 2019 parla tedesco. Ecco le novità - Foto

Lontana come geografia e come cultura, l’America dell’auto, tuttavia al Salone di Los Angeles 2019 (in corso fino al 1° dicembre) qualche prodotto che riguarda anche l’Europa pure c’è. E manco a dirlo, appartiene alla rivoluzione elettrica e al segmento Suv/crossover (meglio se di taglia XXL). È ad esempio alla rassegna della California che fa il suo debutto l’edizione plug-in hybrid di Toyota RAV4, sport utility tanto amato anche dalle nostre parti, e che ora sposa la filosofia «ricaricabile».

RAV4 plug-in (306 Cv di potenza) promette 60 km di autonomia in elettrico: sbarcherà in Italia la prossima estate. Ibrido «alla spina» è anche il concept Hyundai Vision T, Suv coupé assai bello da guardare, la cui calandra inoltre si apre e chiude in base alle necessità aerodinamiche.

Sempre un Suv e sempre elettrico è anche Ford Mustang Mach-E (che di Mustang in effetti ha ancora qualche gene estetico), l’auto con la quale Ford manda un segnale a Tesla Model X, del quale «copia» il maxi tablet dentro l’abitacolo.

Ma sono i tedeschi a farla da padrone: Audi popola il LA Auto Show con e-tron Sportback (la e-tron quattro in salsa Suv coupé) ed RS Q8, gemello bavarese della Lambo Urus (600 Cv), i cugini di Volkswagen anticipano invece una futura elettro-station wagon (ID. Space Vizzion), a calendario per il 2021. Mercedes punta forte sul concetto di opulenza: le edizioni AMG del peso massimo GLE e del super massimo GLS, in più lo sfarzo di GLS Maybach, mascherina in abito «gessato» e fila posteriore che diventa un letto a due piazze, o quasi.

Pronta la risposta Bmw: nuove X5 M ed X6 M, turbo «panzer» che spaventano anche da fermi. Tra tanti giganti, ecco finalmente una sportiva vecchio stile: con 306 Cv, Mini John Cooper Works GP è la Mini più veloce di sempre. Solo 3.000 unità, «solo» 45.900 euro. L’auto «made in Italy»? Non pervenuta.