Sei in Motori

Honda Jazz ibrida: arriva in estate

Prezzi da 22.500 euro. Un solo sistema di propulsione con due motori elettrici e un benzina 1.5

13 febbraio 2020, 11:43

Honda Jazz ibrida: arriva in estate

Honda Jazz si presenta con la tecnologia ibrida e:HEV. Per la nuova versione della compatta della casa di Tokyo, le parole d’ordine sono più comfort a bordo per i passeggeri, tecnologia intuitiva di ultima generazione e connettività avanzata con servizi fruibili anche da remoto. La nuova arrivata riveste un ruolo centrale nella strategia di Honda di elettrificare i suoi principali modelli entro il 2022 e sarà disponibile in Italia a partire dalla prossima estate, con prezzi da 22.500 euro per Jazz standard e da 26.900 per la variante Crosstar

Per la prima volta, la nuova Honda Jazz sarà commercializzata in tutta Europa esclusivamente con il propulsore ibrido. Il sistema e:HEV è stato sviluppato appositamente per la nuova Jazz e prevede due motori elettrici compatti collegati a un motore a benzina i-VTEC DOHC da 1.5 litri, una batteria agli ioni di litio e una trasmissione a rapporto fisso che si attiva tramite un’unità intelligente di controllo della potenza. I 109 CV/80KW di potenza permettono alla nuova Jazz di raggiungere i 100 km/h in 9"4, con una velocità massima di 175 km/h. Ridotte le emissioni di CO2: a partire da 102 g/km (WLTP).

L’avanzato sistema e:HEV aziona in modo semplice e intuitivo le tre diverse modalità di guida: Modalità EV Drive dove la batteria agli ioni di litio alimenta direttamente il propulsore elettrico; Modalità Hybrid Drive attraverso al quale il motore endotermico alimenta il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore a propulsione elettrica; Modalità Engine Drive con il motore a benzina collegato direttamente alle ruote tramite una frizione lock-up (di blocco). Nella maggior parte delle condizioni di guida in città, la nuova Honda Jazz passerà in modo fluido dalla modalità EV Drive a quella Hybrid Drive, e viceversa. In caso di guida a velocità di crociera in autostrada, invece, verrà utilizzata la modalità Engine Drive, che potrà essere integrata dalla funzione 'boost on-demand’ offerta dal propulsore elettrico, per una maggiore accelerazione. Nella modalità Hybrid Drive, l’energia in eccesso prodotta dal motore a benzina può anche essere sfruttata per ricaricare le batterie attraverso il generatore. La modalità EV Drive si attiva anche quando l’auto è in fase di decelerazione, accumulando l’energia attraverso la frenata rigenerativa, andando così a ricaricare la batteria.