Sei in Motori

VOLKSWAGEN

Tre nuove Golf: GTI, GTE e GTD

Benzina, elettrica, diesel: ecco le versioni più potenti dell'ottava generazione

29 febbraio 2020, 20:29

Tre nuove Golf: GTI, GTE e GTD

Dovevano illuminarsi sotto i riflettori di Ginevra sullo stand Volkswagen addirittura tre Golf. Il Salone è stato annullato ma la best seller di Wolfsburg aggredisce comunque il mercato con tre nuove varianti. Le tre anteprime sono le nuove GTI, GTE e GTD, ovvero benzina, gasolio e ibrido a seconda delle necessità. Le tre declinazioni di Golf 8 sono accomunate dall’Innovision Cockpit. Esteticamente il design che le accomuna si contraddistingue per un paraurti nuovo, come nuovi sono lo spoiler sul tetto, il diffusore e i loghi dedicati. Inoltre nel paraurti anteriore fungono da fendinebbia cinque Led.

La GTI monta un motore turbo benzina da 245 Cv abbinato a un cambio DSG. Si distingue per il paraurti anteriore aperto con ali e calandra a nido d’ape GTI, il diffusore con terminali di scarico sui lati, il volante sportivo multifunzione rivestito in pelle, con comandi touch, pelle traforata e modanatura GTI in cromo/rosso.

La GTE è la sportiva elettrificata con il nuovo sistema ibrido plug-in ad alte prestazioni. Il  motore turbo benzina da 245 cv  si somma a un'unità elettrica che garantisce un’autonomia di circa 60 km. Il sistema ibrido effettua la partenza sempre in modalità elettrica. Il Travel Assist supporta il guidatore mediante guida assistita che interviene sullo sterzo, sulle accelerazioni e sulle frenate (fino a 210 km/h).

La GTD incarna l'efficienza del motore turbodiesel  da 200 CV (coppia di 400 Nm), si tratta della più potente Golf TDI. Il twin dosing riduce significativamente le emissioni di ossidi di azoto (NOx) del TDI rispetto al motore del modello precedente. Cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti di serie.