Sei in Motori

IL TEST COMPARATIVO

Renault Clio vs Peugeot 208: chi è la regina su strada?

Popolarissime, entrambe candidate al prestigioso titolo di «Car of the Year», le nuove best seller di Renault e Peugeot si sfidano a colpi di tecnologia e design. Le abbiamo messe a confronto. Ecco come vanno 

di Lorenzo Centenari -

01 marzo 2020, 16:12

Renault Clio vs Peugeot 208: chi è la regina su strada?

Due «ragazze» giovani e alla moda si contendono lo stesso fidanzato. Per fare breccia e conquistare i sentimenti del maschio italiano (e perché no, anche le femmine), nuova Renault Clio e nuova Peugeot 208 escono di casa in forma fisica perfetta, con il trucco da prima alla Scala, svuotando infine il guardaroba di accessori sexy, e soprattutto hi-tech. 

Quale delle due francesi, sia l’una che l’altra candidate al premio Car of the Year 2020, vincerà anche in amore? Eccole faccia a faccia nella loro veste più sgargiante: Clio TCe 130 RS Line contro 208 PureTech 130 GT Line, duello senza esclusione di colpi.

ESTERNI
Nuova Clio e nuova 208 interpretano il gusto estetico tutto «français» in modo piuttosto differente. Giunta alla sua quarta generazione, la storica utilitaria Renault opta per uno stile esterno abbastanza conservativo, pur decorando il frontale di nuovi gruppi ottici di forma più sofisticata. 

Nuova piattaforma a parte, rivisitazione dei dettagli a parte, Clio è sempre lei, la riconosci anche a distanza di chilometri. 

La concorrente del Leone, al contrario, non va per il sottile e rivolta il suo design come un calzino: luci diurne come artigli, fendinebbia come zanne, griglia «single frame», e al posteriore, banda nero lucido ad attraversare per il largo il portellone e collegare i gruppi ottici. 
Clio nel segno della tradizione (una tradizione di grande successo), 208 in vena di stupire, coraggiosa ma cosciente dei suoi mezzi.


INTERNI
In abitacolo le due avversarie tornano ad avvicinarsi, incontrandosi sul più elevato dei gradini tecnologici.

Ambedue con cockpit digitale (ad effetto 3D quello di 208), ambedue con un display centrale a sfioramento (verticale in stile «tablet» Clio, orientato verso il guidatore e in senso orizzontale per 208), rapido di sofware e completo di funzioni audio, di navigazione, di illuminazione interna, di gestione del veicolo.  Benché in allestimento «sport», la Renault sbilancia il focus sempre sulla qualità dei materiali e la comodità per gli occupanti: più «corsaiola» invece la Peugeot, col suo volante esagonale dal raggio ridotto e le sedute leggermente più infossate.

Anche in questo caso, de gustibus. Capacità di carico? Vince Clio a mani basse (vedi schede tecniche).

MOTORE
Per pareggiare la cilindrata di 1,3 litri turbo benzina, la «Regie» adotta un propulsore 4 cilindri, nuova 208 invece raggiunge la cubatura da 1,2 litri con un tricilindrico. Filosofie diverse, stessi valori di potenza (131 Cv): anche in virtù delle maggiori dimensioni, Clio 1.3 TCe esprime una coppia leggermente superiore (240 Nm) che non 208 1.2 PureTech (230 Nm).

Sullo scatto 0-100 km/h, tuttavia, la Peugeot taglia il traguardo con 3 decimi di anticipo (8,7 secondi), registrando anche una migliore velocità di punta (208 km/h). Differenze trascurabili: se non in pista, almeno in strada. Entrambe spingono come piccole pesti (più silenziosa l’unità Renault), sorpassi «flash» assicurati.

TRASMISSIONE
Nuova 208 adotta un automatico a 8 marce con convertitore di coppia, nuova Clio un automatico doppia frizione a 7 rapporti. In entrambi i casi, nessun vuoto di potenza nel passaggio da una marcia e quella superiore: feeling più sportivo per 208 (forma dei «paddles» compresi), meno esuberante ma ugualmente veloce e regolare l’EDC Renault.

AL VOLANTE
La forma trova una conferma anche nell’esperienza in movimento. In configurazione RS Line, la Clio è precisa, stabile, rigida quanto basta per non «dondolare» tra una curva e l’altra. Ma il suo carattere non perde di dolcezza, a tutto beneficio dei malati cronici di mal di schiena.

208 GT Line spara musica rock: sterzo ipersensibile, assetto piatto, e in Sport Mode anche un’erogazione più «maleducata». Aiuti alla guida? In autostrada, su ambedue il mantenimento di corsia (così come il cruise control adattivo) funziona bene: più morbido il sistema Renault nel riportare l’auto in carreggiata.


PREZZI
Da listino, Peugeot 208 PureTech 130 EAT8 GT Line costa 24.950 euro, Clio TCe 130 EDC RS Line si ferma a 22.600 euro. 208 più mascolina nello stile e nel comportamento, Clio più elegante e confortevole nella guida ordinaria. Due top model ambiziose, che in amore non si pestano i piedi.