Sei in Motori

VAN

Mercedes Vito, più comfort e sicurezza. E sarà anche elettrico

Debutta il minibus eVito Tourer, 100% elettrico 421 km autonomia 

11 marzo 2020, 11:07

Mercedes Vito, più comfort e sicurezza. E sarà anche elettrico

Anche il veicolo commerciale Vito evolve non solo in funzione di una migliore compatibilità ambientale, ma offrendo anche a chi lavora con un furgone o un minibus importanti miglioramenti - come le sospensioni pneumatiche Airmatic, i sistemi di assistenza alla guida (ADAS) Distronic e Brake Assist Attivo e una nuova generazione della telecamera per la retromarcia assistita - sul fronte del confort e della sicurezza. Rivisto anche il look del frontale con un diverso trattamento della mascherina.

 

La novità più rilevante è il debutto della versione BEV di eVito Tourer con motore da 150 kW (201 Cv) e 421 chilometri di autonomia. «L'ampia offerta di nuovi sistemi di assistenza nonchè la nuova generazione di motori - ha detto Pia Herkewitz, product marketing management Mercedes-Benz Midsize Vans - supportano la prosecuzione della storia di successo di Vito e lo rendono ancora più interessante. In quanto a riduzione dei costi di gestione o volontà di abbattere le emissioni, Vito continua a non scendere a compromessi. Come sempre, per quanto riguarda carico utile e molteplicità di varianti rimane tra i migliori del segmento. Inoltre le nuove offerte di infotainment soddisfano anche le accresciute esigenze dei nostri clienti professionali». 

Sin dalla sua introduzione sul mercato, Mercedes Vito - che viene prodotto a Vitoria, in Spagna - rappresenta la quintessenza di un van funzionale di medie dimensioni. L’attuale terza generazione è stata venduta, dal lancio nell’autunno 2014, in circa 530.000 esemplari in tutto il mondo. Grazie alla sua funzionalità, Vito è un partner affidabile per i piccoli e medi imprenditori, in particolare per aziende medio-piccole che utilizzano fino a cinque veicoli, che sono oltre il 70% degli utilizzatori di Vito. 

Dopo eVito nel 2018 ed eSprinter nel 2019, Mercedes aggiunge ora, nel segmento premium un minibus a zero emissioni locali all’altezza di qualsiasi compito: navetta alberghiera, taxi di grandi dimensioni o veicolo per ride sharing. «Il nuovo eVito Tourer è il nuovo punto di riferimento nel suo segmento - ha detto Benjamin Kaehler, head di eDrive@Vans di Mercedes-Benz AG - relativamente all’adattabilità all’impiego quotidiano. La funzione di ricarica rapida ed un’autonomia di 421 chilometri assicurano flessibilità di impiego ed offrono ai nostri clienti un’elevata operabilità». 


Il nuovo eVito Tourer riprende l’estetica della variante Vito con motore a combustione ma, in questo caso, il frontale nasconde il sistema di propulsione elettrico (eATS) che aziona le ruote anteriori con una potenza di picco di 150 kW. Motore elettrico, cambio con rapporto di trasmissione fisso, impianto di raffreddamento ed elettronica di potenza formano un’unità compatta, alimentata da una batteria agli ioni di litio montata nel sottoscocca. 
La velocità massima è di 140 km/h (160 km/h versione a richiesta) e il rifornimento di energia si effettua con il caricabatteria di bordo (OBL) a corrente alternata da 11 kW raffreddato ad acqua, quindi è predisposto per la ricarica in corrente alternata (CA) a casa o presso colonnine pubbliche. E' prevista anche una presa di carica CCS che permette anche la ricarica in corrente continua (CC) con potenza massima di 110 kW, prerogativa che permette di ottenere l’80% dell’autonomia con una ricarica rapida in meno di 45 minuti. 
La gamma Vito con motori diesel prevede ora la nuova generazione di propulsori OM 654, con potenze fino a 236 Cv nel caso di immatricolazione come autovettura. Il restyling è completato da novità nel campo dell’infotainment e da valorizzazioni riguardanti il design. Il nuovo Vito potrà essere ordinato a partire dal prossimo 16 marzo con un listino che parte da 22.598 euro (Iva inclusa) per la versione Furgone con livello di equipaggiamento Worker.