Sei in Motori

MOTORI

Motor Valley Fest: segui il primo salone sul web

Dal 14 al 17 maggio l'Emilia, terra di motori, porta online il primo grande evento digitale dell'automotive tricolore

di Lorenzo Centenari -

09 maggio 2020, 09:17

Motor Valley Fest: segui il primo salone sul web

Si può fare «festa» anche a distanza, si può vivere la Terra dei Motori pure nel bel mezzo di uno stato di emergenza. La Fase 2 impone prudenza? Il Motor Valley Fest diventa «digitale». La crisi sanitaria che diventa crisi economica, la crisi economica che manda in crisi un settore chiave. Un settore, infine, che sposa la filosofia orientale, e che la crisi la trasforma in opportunità. Quella di accelerare un cambiamento il cui processo è in movimento ormai da anni: la migrazione di fiere e congressi dalla sfera fisica alla dimensione virtuale. 

Segui qui il Motor Valley Fest

L'evento è stato celebrato l'anno scorso, al Motor Valley Fest (in programma da giovedì 14 a domenica 17 maggio grazie al patrocinio delle istituzioni e al sostegno dello sponsor principale Unicredit) spetterebbe il titolo di primo salone dell ' auto «nativo digitale». Nessun padiglione espositivo, nessuna competizione a due o quattro ruote: nel 2020, i motori vanno in scena sui display di smartphone, tablet e pc (www.motorvalleyfest.it). Quel che conta è che la Motor Valley emiliana, territorio cha ha il proprio epicentro a Modena ma di cui Parma è un caposaldo grazie a un'eccellenza come la Dallara, il desiderio di tornare a esprimere il suo potenziale non lo ha perso nemmeno in due mesi abbondanti di blocco.

digitalizzazione
L'impatto del Coronavirus sul pianeta auto e moto, e più nello specifico, l'influenza delle cosiddette «forze distruttive»: elettrificazione, guida autonoma, connettività, digitalizzazione, infine mobilità in senso condiviso. È attorno a temi di massima attualità scientifica ma anche sociale, che ruoterà il convegno di apertura, un tavolo che invita a prendere la parola massimi esponenti della Terra dei Motori nella sua accezione massima. Non saranno solo le testimonianze di autorità automobilistiche come l'adattamento di Ferrari Louis Camilleri, l'adattamento di Ducati Claudio Domenicali, il Ceo Lamborghini Stefano Domenicali, inoltre la figura del calibro di Horacio Pagani (fondatore e Chief Designer Pagani Automobili), Andrea Pontremoli ( amministratore delegato e direttore generale Dallara SpA), Harald Wester (Presidente esecutivo Maserati): 
«In una fase così complessa - sostiene Claudio Domenicali, presidente della Motor Valley - un segnale di resilienza come quello offerto dalla nostra associazione aiuta tutti a guardare avanti con fiducia. La passione che accomuna e unisce le nostre aziende, supportata dalla tecnologia e dalle opportunità di comunicazione tramite i sistemi digitali, ci ha permesso di confermare il Motor Valley Fest almeno in buona parte delle sue iniziative, generando l'interessante occasione di confronto con alcuni fra i maggiori protagonisti internazionali del settore. Mi auguro che l'occasione rappresenti uno stimolo positivo per il sistema Italia e tutto il comparativo produttivo regionale. Un tessuto del quale il nostro mondo, un due e quattro ruote, uno dei settori chiave ». Proposte e riflessioni da chi il progresso lo vive in prima linea,

SESSIONI VIRTUALI
In programma anche sessioni dimostrative virtuali, il coinvolgimento di alcune tra le più importanti realtà europee di tecnologie di mobilità intelligente. «Il grande cuore dell'Emilia, unito alle sue radicate capacità artigianali, sono ancora una volta - afferma il presidente della Regione Stefano Bonaccini - motivo di orgoglio per tutti noi. Grazie al digitale, un'altra eccellenza del nostro territorio entrerà nelle case di migliaia di appassionati e metterà in contatto aziende e start up emergenti attraverso un formato nuovo e originale. Un passaggio dallo spazio fisico al virtuale che riuscirà a coinvolgere, incuriosire ed emozionare. Una scommessa rivolta al domani dell'automotive ». La Terra dei Motori guarda oltre e valorizza la sua dimensione immateriale. E grazie al web, oggi è come piattaforma per la promozione di una regione intera,