Sei in Motori

motori

Bmw Serie 4 Coupé. A "muso duro"

06 giugno 2020, 09:16

Bmw Serie 4 Coupé. A "muso duro"

A«muso duro» contro la banalità. Il maxi-doppio rene verticale era un dettaglio «spoilerato» ormai da tempo, certo che un frontale tanto originale farà sempre effetto. Da ottobre, Bmw Serie 4 Coupé si distinguerà da Serie 3 non solo per carrozzeria a tre porte e tetto più spiovente, ma anche per una connotazione più specifica della calandra, ora di orientamento perpendicolare al suolo, e soprattutto dalla superficie che si gonfia sin quasi a scoppiare.

Quando incrocerai per strada Serie 4, non potrai confonderla con la berlina, rispetto a cui (pur condividendone la piattaforma modulare) è sia più bassa (-57 mm), sia più larga di sezione posteriore (+23 mm), sia infine più lunga di interasse (+42 mm). Non è tutto, anche il baricentro è più vicino a terra di 21 mm: 100% un’auto a sé.  

Un passo indietro al doppio rene: un vezzo di design, ma pure un elemento funzionale. Rispolvera la tradizione dei coupé Bmw e riflette l’elevata fame d’aria del motore, qualunque esso sia. A proposito: al lancio, quattro propulsori. I turbo benzina 4 cilindri in linea da 3 litri 420i Coupé (184 Cv) e 430i Coupé (258 Cv), il diesel 2 litri 4 cilindri 420d Coupé (190 Cv), anche in formato xDrive, inoltre il top di gamma (in attesa di M4... ) M440i xDrive Coupé, col suo turbo benzina 6 cilindri in linea da 374 Cv e il plus della tecnologia mild hybrid (come i diesel).

Tutte le varianti di modello ora con trasmissione Steptronic a 8 rapporti di serie, optional lo Steptronic Sport con nuova funzione Sprint. Per accelerazioni fulmina-semaforo.