Sei in Motori

IL TEST

Renault Twingo elettrica, al volante della "cittadina modello"

La citycar francese si converte all'elettric, ecco come va

di Lorenzo Centenari -

28 novembre 2020, 10:07

Renault Twingo elettrica, al volante della "cittadina modello"

Cambio la citycar con l’auto elettrica, oppure scelgo entrambe, in un solo modello? L’offerta si amplia a vista d’occhio, e ora con Twingo Z.E. puoi convertirti al nuovo corso di mobilità, sedendo ancora dentro un’automobilina dall’aspetto e il nome familiari. Unica raccomandazione, quella di non allontanarsi troppo dalla…tana.


Mancava solo lei, l’enfant prodige anni Novanta, e dopo aver trascorso qualche ora insieme a Twingo elettrica, ti chiedi come mai abbia impiegato così tanto per uscire allo scoperto. Perché il feeling è sempre lo stesso, anzi è ancora più rassicurante: in tre generazioni la mini-Renault è mutata sotto vari aspetti, dal design alla meccanica, con la sua architettura «tutto dietro». La mission, al contrario, è sempre quella, trasportarti da una parte all’altra della tua città nel modo più economico ed agevole possibile. 


TASCABILE
In definitiva, Twingo Z.E. sublima oltre un quarto di secolo di esperienza nel «commuting»: le dimensioni tascabili (3 metri e 62 che solo la collega di pianale Smart ForFour è in grado di accorciare), lo stile che diffonde buonumore, una dinamica che inoltre sembra voler sbeffeggiare i Suv, per quanto siano essi compatti. Un raggio di sterzata di 4,3 metri significa poter ruotare su se stessi come il classico carrello del supermercato, mentre pure la visuale - grazie a sbalzi assenti sia davanti, sia didietro - è libera da punti ciechi.


 L’accesso dall’esterno è naturale: la soglia della portiera è larga e bassa. Spaziosità adeguata in prima fila, lievemente più sacrificata sul divano posteriore, in senso longitudinale come in senso trasversale (d’impaccio il tunnel centrale). Il piccolo vano bagagli - al quale accedi dopo aver sconfitto a nascondino il tasto di apertura portellone, ben coperto dal perno del tergivetro - è identico a Twingo benzina: 219 litri, ma anziché un motore a tre cilindri, sotto il pavimento alloggiano le batterie. 


FINO A 190 KM
Ed arriviamo al nocciolo della questione: elettro-Twingo alimentata da un motore sincrono da 82 Cv che a sua volta pesca l’energia da un accumulatore al litio da 21,4 kWh, cioè una capacità sufficiente a pompare corrente al motore per una distanza che - a seconda del modus guidandi, delle condizioni atmosferiche, etc. - oscilla tra i 150 e i 190 km.


 Spostamenti interurbani sconsigliati, a meno che non si abbia la certezza di poter ricaricare in viaggio, e soprattutto avere il margine di tempo per attendere il completamento del processo, visto che da colonnina da 22 kW la batteria (di serie il caricatore Camaleon) recupera il 100% del suo contenuto in 90 minuti. Da presa di casa da 2,3 kW, non basta una notte intera: 15 ore per un «pieno».


ECO MODE
 Il concetto di urban citycar, Twingo lo interpreta alla lettera. Questo non toglie che a gran parte degli utenti la sua autonomia sia sufficiente per tutta la settimana, specie se si guida in Eco Mode (che parzializza la risposta dell’acceleratore e inibisce il climatizzazione), oppure se si sposta verso sinistra la leva del «cambio», e si sfrutta uno dei tre livelli di intensità della frenata rigenerativa. 


Al volante, non è un fulmine di guerra: sullo scatto al verde, tuttavia, per qualche istante tiene testa a una sportiva (0-50 km/h in 4,2 secondi), e tra un incrocio, una rotonda e un attraversamento pedonale, suvvia mica servono cavalli a mandrie. 


Zero emissioni, zero rumori (tranne l’avvisatore acustico sotto i 20 km/h), zero vibrazioni, specie se si calzano cerchi da 15” anziché da 16”. Plancia strumenti digitale chiara, comandi al volante, anche un bel display multifunzione (7”). What else? Il prezzo parte da 22.450 euro, ma sommando incentivi statali e promozioni Renault, la soglia - con rottamazione - cala a 11.500 euro. Esattamente come Twingo 1.0 SCe benzina…

L’IDENTIKIT
Renault Twingo Z.E.

 Dimensioni:  Lun. 3615 mm, Lar. 1646, Alt. 1557, passo 2492 
Bagagliaio:   219/980 litri 
Motore:  elettrico sincrono a rotore avvolto, 82 Cv, 160 Nm 
Batteria:   agli ioni di litio, 21,4 kWh, 400 Volt
Prestazioni:  vel. max. 135 km/h, 0-100 km/h in 11”5
Autonomia:   190 km (ciclo misto WLTP)
Ricarica:  15 ore (presa domestica 2,3 kW), 4 ore (Wallbox 7,4 kW), 1 ora 30 minuti (colonnina 22 kW)
Prezzo:  22.450 euro (Zen), 23.650 euro (Intense), 24.350 euro (Vibes Limited Edition)


CI PIACE
Comfort di guida, strumentazione digitale, visibilità, raggio di sterzata


NON CI PIACE
Autonomia limitata, capacità bagagliaio, potenza motore insufficiente per autostrada