Sei in Motori

SESTA GENERAZIONE

Nuova Outback, la Subaru che riconosce chi guida 

di Lorenzo Centenari -

20 febbraio 2021, 17:56

Nuova Outback, la Subaru che riconosce chi guida 

Si fa talvolta abuso del termine «nuovo», ebbene: Outback 2021 è un’auto tutta nuova per davvero. La sesta generazione del crossover wagon delle Pleiadi si appoggia innanzitutto a un nuovo chassis: Subaru Global Platform uguale maggior rigidità torsionale e flessionale, quindi maggiore sicurezza attiva e passiva.

Proprio il pacchetto dei sistemi di assistenza raggiunge con nuova Outback livelli quasi aeronautici: non solo l’Eyesight (due stereocamere a colori ai vertici del parabrezza) aumenta il proprio campo visivo, per una miglior precisione di cruise control adattivo e di lane centering (mantenimento del centro della corsia), ma addirittura una microcamera rivolta verso il guidatore - oltre a misurare il suo grado di attenzione - riconosce quale driver - di cinque profili preconfigurabili - è ai comandi in quel momento, impostando la sua posizione preferita.


 «Face control» e nuovo display verticale di infotainment da 11,6” a parte, Outback atto sesto evolve pure nel design: la fiancata a forma di scarponcino da trekking e l’altezza da terra di 213 mm ben simboleggiano le sue inalterate proprietà in offroad (Symmetrical All Wheel Drive e X-Mode sono di serie) e lasciano intuire anche il maggiore spazio per passeggeri anteriori (+34 mm) e posteriori (+33 mm).

Sempre al suo posto il 4 cilindri boxer a benzina da 2,5 litri (169 Cv e 252 Nm), mentre evolve il cambio automatico Lineartronic: 8 marce «virtuali» anziché 7. In Italia da metà marzo, prezzi a partire da 42.750 euro (Free).