Sei in Motori

Bmw iX1: sostituirà la i3 (fra 2 anni)

‌Derivato da X1, utilizzerà in modo flessibile la piattaforma UKL 
 

24 marzo 2021, 11:01

Bmw iX1: sostituirà la i3 (fra 2 anni)

Prima auto 100% elettrica di Bmw, realizzata su una piattaforma specifica basata su materiali e tecnologie dell’era spaziale, come il carbonio, la i3 è arrivata nel 2013 sui mercati mondiali probabilmente in anticipo rispetto alla evoluzione 'green' e alla decisa sterzata degli utenti, fornendo di conseguenza risultati alterni commerciali. 

Logico che la Casa di Monaco abbia dunque deciso, nell’ambito della sua importante strategia elettrica, di sostituirla a 10 anni dalla presentazione con il nuovo modello iX1 spinto esclusivamente da batterie. Il nuovo programma avviato da Bmw si basa attualmente sulla iX3 (derivata dal sav X3), sulla i4 (derivata dalla Serie 4 Gran Coupè) e dal sav 'alto di gamma' iX, che utilizza una struttura specifica. Nel 2023, anticipa il magazine specializzato Autoevolution, il ruolo di entry model nella gamma elettrica di Bmw dovrebbe passare da i3 all’inedito sav iX1, di cui sono in collaudo alcuni esemplari mimetizzati con adesivi optical. 

Come suggerisce il nome, il nuovo iX1 è essenzialmente una versione a batteria della Bmw X1 ultima serie, costruita su una versione aggiornata della piattaforma UKL, che viene condivisa da tutte le Bmw compatte con motore trasversale e dalle Mini. Nonostante abbia il corpo vettura da Sport Activty Vehicle questo modello inizialmente sarà proposto solo a trazione anteriore, alimentato da un unico motore con circa 180 Cv, cioè 10 più di quello di i3. 

Una delle novità più rilevanti rispetto al modello elettrico che andrà a sostituire (che ha una linea dedicata a Lipsia) sarà rappresentata dalla flessibilità industriale, indispensabile - secondo la corretta strategia Power of Choice di Bmw - per adeguare sulla stessa linea di fabbricazione l'output di versioni 100% elettriche a fianco di quelle termiche elettrificate, questo in funzione della domanda dei mercati. 

Secondo fonti vicine a Bmw, in seguito la gamma iX1 potrebbe arricchirsi di una variante top a trazione integrale, con due motori elettrici e circa 250 Cv complessivi. Quest’ultima versione del sav iX1 dovrebbe essere dotata di una batteria al litio da 65-70 kWh, per garantire un’autonomia di 500 km nel ciclo WLTP. Tra le ipotesi di allargamento della offerta elettrica Bmw anche l’ammiraglia i7 (per cui la Casa di Monaco avrebbe già dato luce verde), una i5 derivata dalla nota Serie 5 e una i2 Gran Coupè, cioè una versione elettrica della Serie 2.