Sei in Motori

la pagella

Renault Captur plug-in hybrid

di Lorenzo Centenari -

11 aprile 2021, 09:35

Renault Captur plug-in hybrid


AUTONOMIA 9

Intesa sia in modalità 100% elettrica (oltre 50 km con le batterie da 9,8 kWh completamente cariche), sia in senso complessivo: se esaurisci le «pile», hai ancora più di 500 km di «bonus» a benzina.

 

 

RICARICA 5
L’ibrido plug-in sconta un peccato originale: la potenza di ricarica è «strozzata» a 11 kW per non sottoporre gli accumulatori ad uno stress (cioè un calore) che alla lunga ne causa il degrado. Anche a colonnine fast charge, per rigenerare le batterie occorre più di un’ora. No-problem se hai un box, si-problem se ti affidi a colonnine pubbliche.

FEELING DI GUIDA 7
Con Captur Plug-in, la confidenza maturerà dopo qualche sessione di warm-up: il meccanismo che miscela guida in full electric o a benzina (oppure, entrambe insieme) restituisce talvolta la sensazione di un fuorigiri. Tranquilli, è il 4 cilindri 1.6 che «presta» cibo al pacco batterie. 

 

 

QUALITÀ 8
Captur nuova generazione è fashion, l’ibrida ricaricabile è anche ben equipaggiata (allestimenti Intense o Initiale Paris). 33.250 euro di B-Suv, ma pesca gli incentivi.
L.C.