Sei in Motori

PNEUMATICI

CrossClimate 2, al top per tutte le stagioni

Si aggiorna l'«all season» di Michelin che ha rivoluzionato il mercato

di Aldo Tagliaferro -

11 settembre 2021, 12:08

CrossClimate 2, al top per tutte le stagioni

Nel 2015 Michelin con Crossclimate aveva rivoluzionato il mondo degli “all season”, pneumatici buoni per tutte le stagioni. Se fino a quel momento la sintesi per non avere due treni di gomme (soluzione ideale per climi tendenzialmente miti) era stata fatta adattando degli “invernali”, Michelin sovvertì le regole partendo dagli “estivi”: con risultati talmente esaltanti da fare del CrossClimate+ il più venduto del settore in in Italia e in Europa (23 milioni di pezzi con referenze che calzano anche Suv e furgoni).

Oggi CrossClimate 2 migliora ulteriormente le prestazioni, in particolare in frenata, e ne allunga la vita. I test effettuati da verificatori esterni (come Tüv) non lasciano dubbi: la frenata  su asciutto, bagnato e neve finisce ben prima dei migliori competitor sul mercato. Sia con battistrada nuovo che usurato. Perché una delle sfide di Michelin è stata quella di rendere performante CrossClimate 2 allo stesso modo fino a quando i limiti di legge ne consentono l'utilizzo. Come? Lavorando su scultura, architettura e materiali:  ad esempio alla base dei tasselli del battistrada c’è una scanalatura che affiora quando lo pneumatico si usura, recupera in larghezza quello che perde in altezza aiutando a drenare acqua e neve.  Ancora:  la nuova mescola termoadattiva: si adatta alle diverse condizioni meteo. 

Il nuovo CrossClimate che sbarca ora sul mercato ha una copertura quasi totale (nelle misure da 15 a 20” il 99%, 127 misure). E non dobbiamo più pensare all'all season come a una nicchia: dal 2015 il mercato in Italia è cresciuto da 1,8 a 5 milioni di pezzi con tassi di crescita in Europa previsti al 16% nei prossimi 5 anni.  «Colpa» anche dei cambiamenti climatici che  impongono sbalzi estremi magari  pochi giorni all'anno anche in zone un tempo «immuni».