×
×
☰ MENU

La novità

Fiat, il ritorno di Ulysse

Oggi è un raffinato Mpv elettrico. Arriverà a maggio, listino da 59.500 euro. Autonomia di 330 km

Il ritorno di Ulysse

di Ferdinando Sarno

19 Aprile 2022,08:15

A volte ritornano. Ed è proprio il caso di dirlo. Come? Cambiando in tutto e per tutto. E’ il caso del nuovo Ulysse che, dopo undici anni, si rimette in gioco, anzi no, in strada, aggiungendo una… “e”. Dove per “e” sta per “elettrico”. Così il nuovo E-Ulysse, di fatto, è la seconda vettura 100% elettrica del brand dopo la nuova 500. Si tratta, quindi, di un ritorno di Fiat nel segmento dei Multi Purpose Vehicle, degli MPV o, se preferite, dei monovolume. E di volume, sulla e-Ulysse, ce n’è davvero parecchio, tanto che la definizione di «salotto su quattro ruote» gli sta a pennello.

E-Ulysse, sia nella variante «Salotto» da 7 posti sia nella Shuttle 8 posti ha tutti i sedili posteriori montati su binari, in modo da poter essere spostati con facilità, reclinati o anche rimossi con semplici operazioni. Lo spazio interno può essere facilmente riconfigurato in base alle esigenze di trasporto di passeggeri e bagagli: sono disponibili fino a 12 configurazioni di spazio interno nella versione da 8 posti e fino a 16 nella versione «Salotto» da 7 posti divisi in 3 file.

E sotto il cofano? Due capacità di batteria, da 50 e 75 kWh, per offrire la miglior soluzione in base all’utilizzo. L’autonomia dichiarata arriva fino a 330 km, ciclo WLTP, sufficiente per muoversi in ambiente urbano ed extraurbano, rispondendo alle necessità di mobilità di tutti. L’E-Ulysse, grazie ai suoi 136 Cv e ai suoi 260 Nm di coppia massima, raggiunge i 130 km/h (dopotutto non deve corre in pista perché Fiat E-Ulysse nasce come veicolo ideale per i servizi di trasporto come VIP shuttle e hôtellerie), è equipaggiato di serie con sistema fast charge da 100 kW per caricare all’80% la batteria in 45 minuti mentre per la ricarica domestica e pubblica c’è anche la possibilità per il cliente di utilizzare il cavo trifase Mode 3 da 11 kW e le Wallbox by Mopar. Dal punto di vista estetico il nuovo E-Ulysse ha preso tanto dalla «parte francese» del gruppo Stellantis mentre salendo a bordo si ha una piacevole sensazione di benessere (il mezzo è di qualità, comodo, elegante e sicuro).

Al volante dell’E-Ulysse, tuttavia, non ci si sente un autista ma piuttosto un guidatore che gode di una posizione di guida simile a quella di un’auto, che assicura un eccellente comfort anche in caso di tragitti prolungati. Inoltre, la posizione rialzata del sedile garantisce una visibilità ottimale, mentre l’accessibilità è facilitata da un gradino ergonomico in cabina. Le dimensioni offrono una buona maneggevolezza e guidabilità mentre la tenuta di strada, il comfort e il filtraggio delle sospensioni sono assicurati in tutte le condizioni di guida grazie a quattro sospensioni a ruote indipendenti e alle molle a rigidezza variabile.

Tutto bene tranne, secondo noi, lo sterzo, un po' troppo «pesante» e non troppo sensibile. Ottimo anche il volume di carico, con una capacità del bagagliaio di 4.200 litri nella versione standard e 4.900 nella versione Long (rispettivamente 900 e 1.500 litri con tutti i posti occupati) e la possibilità di caricare oggetti lunghi fino a 3,5 metri. Prodotto nello stabilimento Stellantis di Hordain, in Francia, il nuovo E-Ulysse arriverà a maggio con un listino che parte da 59.500. Prevista, infine, anche una proposta interessante: anticipo 13.199 euro e rata di 499 euro per 37 mesi.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI