×
×
☰ MENU

MODENA

Torna 'Motor Valley Fest', un'immersione tra due e quattro ruote

Incontri, mostre ed esposizioni a Modena dal 26 al 29 maggio

Torna 'Motor Valley Fest', un'immersione tra due e quattro ruote

11 Maggio 2022,17:39

Dalla storia dei motori fino all’arte dell’innovazione. Con questo spirito torna 'Motor Valley Fest’, la festa dei motori dell’Emilia-Romagna - presentata questa mattina a Bologna - che dal 26 al 29 maggio porterà a Modena gli appassionati delle due e delle quattro ruote, con gli organizzatori che sperano di raggiungere le 80mila presenze del primo anno.

L’evento infatti, giunto alla quarta edizione, torna interamente in presenza dopo la modalità ibrida dello scorso anno.
Durante le quattro giornate si svolgeranno 13 incontri di approfondimento per discutere dell’evoluzione tecnologica del settore e anche i musei hanno aderito all’iniziativa. Sarà possibile visitare la mostra 'Ferrari Forever' del Museo Enzo Ferrari e nel piazzale di fronte al museo verranno esposti dei modelli della gamma attuale per festeggiare i 75 anni della casa automobilistica.

Al Mabic di Maranello, in provincia di Modena, alla mostra 'La mia arte per Gilles' saranno esposti quadri, sculture, ceramiche e bronzi per ricordare il pilota Villeneuve a 40 anni dalla sua morte. Il Museo delle tecnologie automobili Lamborghini a Sant'Agata Bolognese, in provincia di Bologna, e il Museo Ducati di Bologna offrono delle tariffe ridotte d’ingresso e una navetta che collega i due musei.

Il 28 maggio, alla sala Truffaut di Modena, verrà proiettato per la prima volta il documentario 'Motor Valley' del giornalista Stefano Ferrari. Per tutta la durata del festival Palazzo Ducale ospiterà il 'Villaggio Motor Valley', con l’esposizione al pubblico delle vetture delle case emiliano-romagnole, mentre gli amanti delle auto del passato potranno ammirare il restauro 'Restomod’ su una vettura Maserati (piazza Torre), la supercar Bugatti Eb110 in piazza Matteotti e un’esposizione di auto a pedali storiche a Formigine, in provincia di Modena.

Anche lo chef Massimo Bottura metterà a disposizione il giardino della residenza Casa Maria Luigia, dove saranno esposte 26 modelli di Ferrari. Per l’evento la Regione Emilia-Romagna ha investito 366mila euro, la Camera di Commercio di Modena 220mila e altri 150mila euro giungono da sponsor privati.

«La festa arriva in una fase di grande rilancio della nostra offerta turistica - ha detto Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo - la manifestazione vuole celebrare le eccellenze, che sono anche un grande prodotto turistico rivolto a un pubblico internazionale che ha così una motivazione particolare per visitare la nostra Regione».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI