×
×
☰ MENU

ANTEPRIMA

Peugeot, rivoluzione 408

Design molto originale e tanto spazio per la fastback del Leone. Attesa nel 2023, anche Plug-In Hybrid

Peugeot, rivoluzione 408

di Lorenzo Centenari

18 Luglio 2022,11:03

Quando le espressioni Suv coupé o crossover non bastano più. Peugeot apre allora il dizionario e pesca il termine «fastback». Oppure, puoi chiamarla col suo nome e basta: puoi chiamarla nuova 408, un’auto tutta nuova per davvero.
Della tipologia fastback, Peugeot 408 riprende la carrozzeria a 4 porte ma soprattutto la coda spiovente e rastremata da coupé, il lunotto super inclinato e il bagagliaio come inglobato nello stesso volume dell’abitacolo. Con 408 il family feeling Peugeot si avventura in acrobazie stilistiche coraggiose e - al primo impatto dal vivo - dall’esito felice.

La maxi calandra è una fontana di geometriche goccioline in tinta carrozzeria, le classiche «zanne» dei fari anteriori a LED trafiggono i pannelli delle prese d’aria laterali e incorniciano un frontale che all’aggressività abbina anche una certa eleganza. Altre chicche? Il disegno «reticolare» dei cerchi in lega da 20” e lo sporgente paraurti posteriore dal taglio rovesciato, dettaglio forse ancor più originale dei tipici gruppi ottici a triplo artiglio. Nuova 408 è lunga 4 metri e 69, cioè 25 cm in più di 3008, 5 cm in più anche di 5008. In compenso è alta solo 1 metro e 49, appena 3 cm in più di una 308.


Per caso l’aerodinamico stile fastback impone sacrifici agli occupanti? La risposta è no. Non in lunghezza, visto che il passo di 2 metri e 79 regala ai passeggeri posteriori uno spazio per le ginocchia di ben 188 mm. Ma nemmeno in senso verticale, data la scarsa distanza dal suolo del pavimento. Di dimensioni generose è infine anche il bagagliaio, un vano dal volume di 536 litri che, con gli schienali dei sedili posteriori abbattuti, raggiunge quota 1.611 litri.

Due gli aggettivi ai quali sorge spontaneo ricorrere per descrivere il posto guida: «appiattito» verso il basso, a riprendere così la filosofia del’auto nel suo insieme, «avvolto» attorno al driver, impressione suggerita soprattutto dalla inclinazione verso sinistra del display centrale da 10”. In abitacolo, di ottimo effetto anche le bocchette di ventilazione a tutta larghezza, la forma della palpebra del cockpit digitale da 10”, infine il mini-volante dalla corona, come sempre, raddrizzata.

Sono sei telecamere e nove radar a occuparsi di raccogliere informazioni e a trasformarle in ben trenta sistemi di assistenza alla guida. Tra i quali i più utili e innovativi saranno cruise control adattivo con funzione Stop & Go, visione notturna per rilevare esseri umani ed animali prima ancora che vengano raggiunti dal fascio di luce, sistema di monitoraggio angolo cieco dalla portata di ben 75 metri.Gamma motori: in primo piano le due versioni ibride plug-in da 180 e 225 Cv, le stesse con le quali già abbiamo familiarizzato con numerose altre Peugeot della gamma. Ai «conservatori» verrà comunque riservato il 1.2 PureTech turbo benzina da 130 Cv, che come 408 Plug-in adotterà di serie il cambio automatico a 8 rapporti. I tempi cambiano: niente versione diesel, in compenso - qualche mese dopo il lancio sul mercato, a inizio 2023 - il lancio dell’edizione - indovina - 100% elettrica.

L'identikit

Peugeot 408
Dimensioni lunghezza 4687 mm, larghezza 1859, altezza 1478, passo 2787
Bagagliaio 536/1611 litri
Motore 1.6 Plug-in Hybrid (180/225 Cv), 1.2 PureTech (130 Cv)
Trasmissione cambio automatico a 8 rapporti, trazione anteriore
In vendita Inizio 2023

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI