×
×
☰ MENU

MUSICA

Coro del Regio, associazione per sostenerlo e promuoverlo

Presentata al Ridotto la Camerata Musicale di Parma

Coro del Regio, associazione per sostenerlo e promuoverlo

di Lucia Brighenti

07 Dicembre 2021,14:46

Il Coro del Teatro Regio di Parma, patrimonio cittadino, amato dal pubblico della lirica e definito dai critici «una certezza», grazie anche alla guida dal suo maestro Martino Faggiani, ha adesso un’associazione che ne sostiene l’attività.
Si è presentata alla città, al Ridotto, l’Associazione Camerata Musicale di Parma, costituitasi lo scorso settembre grazie all’iniziativa dei soci fondatori: il presidente Michele Lai, la vicepresidente Ernesta Scabini, il direttore artistico Martino Faggiani, i consiglieri Manuel Ferrando e Cristina Bersanelli.
Scopo primario dell’associazione è promuovere il Coro del Teatro Regio, in modo da dare più continuità lavorativa agli artisti che ne fanno parte.
«Le fondazioni lirico sinfoniche hanno cori in organico – ha spiegato Lai – mentre il Teatro Regio di Parma, come tutti i teatri di tradizione, non ha masse artistiche dipendenti, quindi si avvale di convenzioni. Non abbiamo un’esclusiva, ma da ormai molti anni il Coro del Teatro Regio, sotto forma di Cooperativa Artisti del Coro di Parma, ha una convenzione con la Fondazione Teatro Regio. Purtroppo, le produzioni nel post-covid si sono ridotte. Visto il pregio artistico della formazione, la nostra idea è promuoverla all’esterno di questo splendido Teatro. Un percorso condiviso con il Teatro Regio di Parma che ha appoggiato la nascita dell’associazione».

«Se questo coro si è costituito un’identità molto forte – ha sottolineato Faggiani – si deve anche alla molteplicità dei repertori che abbiamo avuto occasione di affrontare: musica contemporanea, musica barocca e un repertorio sinfonico che ci ha allargato gli orizzonti. Questo, nell’affrontare il nostro repertorio d’elezione, che è il melodramma italiano dell’800, ci ha resi più duttili e disponibili. Queste opportunità negli ultimi tempi, a causa delle vicissitudini che tutti conosciamo, ci sono venute un po’ a mancare. Con questa struttura vogliamo restituire al coro quelle occasioni».

Tra le altre finalità della Camerata, illustrate da Scabini, Ferrando e Bersanelli, la formazione di nuove leve e la promozione di concerti di musica da camera e di eventi culturali da offrire alla città, realizzati anche in collaborazione con altre istituzioni musicali e culturali. Il primo appuntamento si è tenuto proprio dopo la conferenza stampa, con il concerto della pianista Alice Michahelles, che sarà seguito sabato 11 dicembre alle 17.30, al Ridotto del Teatro Regio, da un concerto del mezzosoprano Annamaria Chiuri con al pianoforte Martino Faggiani. L’ingresso al concerto è gratuito. Per informazioni e prenotazioni: tel. 3473158284, cameratamusicaleparma@gmail.com.
La campagna di tesseramento per aderire all’Associazione partirà nel 2022 (per rimanere aggiornati si può seguire la pagina facebook «Camerata Musicale Parma»).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI