Native

speciale scuola

Controlliamo la vista: anche l'occhio vuole la sua parte

08 settembre 2016, 12:37

Lo studio può mettere a dura prova la vista dei bambini, che per questo va tenuta sotto controllo.

ATTENZIONE AI SEGNALI

Spesso è infatti proprio in età scolare che cominciano a presentarsi i primi disturbi. Anche se il bambino non presenta alcun disturbo, dunque, è bene effettuare controlli periodici dallo specialista, seguendo le indicazioni del pediatra e dell’oculista, in grado di prevenire l’insorgere di problematiche anche davvero gravi.

Ma è lo stesso genitore, con l’aiuto dell’insegnante, che deve prestare attenzione ai primi sintomi: se il bambino strizza le palpebre per vedere meglio dalla lunga distanza, se assume una postura “anormale”

quando legge, chiede più volte cosa c’è scritto alla lavagna o ancora se impugna la matita con forza eccessiva e tiene il foglio in posizione obliqua, accusa spesso mal di testa o lacrima abbondantemente, occorre rivolgersi all’oculista per una visita specialistica.