Native

salone del camper

Quattro nuove mete da visitare in camper

Al Salone premiati i progetti vincitori de "I Comuni del Turismo in Libertà"

09 settembre 2016, 19:12

Il Salone del Camper è teatro della cerimonia di premiazione delle città vincitrici del Bando “I Comuni del Turismo in Libertà 2016”, indetto come sempre da Apc (Associazione Produttori Caravan e Camper), in collaborazione con Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), Federterme, Federparchi e Fee e arrivato quest’anno alla XV edizione. Ai Comuni vincitori va un contributo di 20 mila euro ciascuno (per un totale di 80 mila euro) per la realizzazione di un’area di sosta attrezzata per i veicoli ricreazionali.

Sono state circa 100 le amministrazioni comunali che si sono date battaglia per poter realizzare una struttura adibita ai camperisti, con tutti i requisiti più all’avanguardia. Segno che anche tra gli amministratori  cresce la consapevolezza che il turismo en plein air è una risorsa da sfruttare per valorizzare il territorio e anche un’attività capace di generare un importante indotto. Dopo un’attenta valutazione, la giuria ha selezionato i quattro progetti per aree di sosta integrate con il territorio, secondo i criteri di eco-sostenibilità previsti dal Bando. Quattro nuove località che sono pronte ad offrire ospitalità ai camperisti desiderosi di scoprire anche gli angoli meno noti dello Stivale. Per la categoria Nord è stata scelta Santarcangelo di Romagna, caratteristico borgo romagnolo famoso anche per aver dato i natali a Papa Clemente XIV.

Per il Centro ha trionfato il progetto dell’Ecomuseo delle Alpi Apuane, che ha anche funzioni di Osservatorio locale del paesaggio e comprende i comuni di Fosdinovo, Gallicano, Fabbriche di Vergemoli e Casola, tutti situati nelle splendida cornice della Lunigiana in Toscana, zona che nonostante i recenti terremoti ed alluvioni ha trovato la forza di rialzarsi. Per la categoria del Sud e Isole, premiato il comune di Santa Giusta nell’oristanese, località marina che offre anche magnifici spunti culturali, come l’omonima Cattedrale, splendido reperto architettonico di stile arabeggiante. Infine, per la categoria Ristrutturazione e Implementazione, ad aggiudicarsi il premio è stato il comune di Riolo Terme, nel Ravennate, una meta molto gettonata grazie alle proprie sorgenti note per le proprietà terapeutiche nella cura del sistema digerente, dell’asma, delle affezioni alle vie respiratorie.