Speciale giro d'Italia

La festa passa anche per Parma: la carovana in città il 19 maggio

Provincia e capoluogo attraversate dalla corsa nella tappa da Reggio Emilia a Tortona

05 maggio 2017, 17:35

La festa passa anche per Parma: la carovana in città il 19 maggio

Anche i tantissimi appassionati di ciclismo della Provincia di Parma avranno l’opportunità di ammirare da vicino la carovana e i corridori protagonisti del Giro d’Italia. La città non sarà arrivo di tappa, come già accaduto nove volte in passato, ma la corsa transiterà in città venerdì 19 maggio in occasione della tappa numero 13, con partenza da Reggio Emilia e arrivo a Tortona dopo 167 km. 

A bordo strada

Lungo le strade addobbate di rosa sono attese migliaia di persone per applaudire i ciclisti e prendere parte a quella grande festa popolare che è ogni anno il Giro d’Italia. Il gruppo entrerà in provincia di Parma lungo la via Emilia passando da San Prospero, per poi fare il suo ingresso in città dove sfreccerà lungo strada Repubblica, strada Mazzini e via D’Azeglio. Sempre lungo la via Emilia i corridori punteranno verso San Pancrazio, Ponte Taro, Sanguinaro per poi attraversare l’abitato di Fidenza e lasciare la provincia di Parma per entrare in quella di Piacenza. In tutto, la carovana percorrerà le strade parmigiane per circa 35 km. C’è da aspettarsi che l’andatura non sarà particolarmente sostenuta, visto che si tratta di una frazione completamente pianeggiante e poco adatta alla battaglia: sul traguardo di Tortona la vittoria dovrebbe essere un affare riservato alle ruote veloci del gruppo.

A seconda della velocità mantenuta dal gruppo, l’attraversamento del centro di Parma è previsto tra le 14.10 e le 14.15, mentre il gruppo toccherà Fidenza tra le 14.40 e le 14.45. Anche se i corridori sfileranno solo per pochi secondi, in pochi vorranno perdersi l’emozione di fare parte dello spettacolo rosa. Nell’attesa dell’arrivo del gruppo, il pubblico potrà ammirare lo spettacolo della carovana pubblicitaria. Si tratta di una tradizione nata con il Tour de France, nel lontano 1930, e che poi è stata ripresa anche dalla corsa rosa. La lunga fila di vetture, di ogni forma e colore, porta una ventata di allegria al pubblico che attende il passaggio della corsa. Un momento di festa soprattutto per i più piccini, divertiti dai suoni e dai colori dei veicoli e dai gadget distribuiti dalle aziende coinvolte, che al Giro hanno la possibilità di ottenere una visibilità che ha pochi eguali.

Legame forte

Parma vanta un legame forte con il Giro d’Italia: la città ha infatti ospitato per ben nove volte l’arrivo di una tappa, la prima volta nel lontano 1921. Sono tanti i campioni che hanno esultato nella città ducale, compreso l’idolo di casa Vittorio Adorni che si impose in una cronometro nel 1966.

A Parma ha vinto due volte anche Giuseppe Saronni, nel 1980 e nel 1983. L’ultimo arrivo di tappa risale al 2011: ad imporsi in volata fu il grande velocista Alessandro Petacchi, all’ultima perla della carriera nella corsa rosa.