GEOSEC

Covid 19: sicurezza sanitaria nei cantieri di Consolidamento delle Fondazioni

18 maggio 2020, 14:54

Covid 19: sicurezza sanitaria nei cantieri di Consolidamento delle Fondazioni

GEOSEC introduce nei suoi cantieri un servizio di sanificazione per mantenere la rapidità di intervento contro il rischio di instabilità delle costruzioni, in piena sicurezza sanitaria.

 

In tempo di fine emergenza sanitaria divengo importanti le nuove cautele che l ‘era-COVID richiede alla società civile e al mondo del lavoro.

In particolare assistiamo nei luoghi di lavoro ad un rafforzamento delle misure di sicurezza sanitaria volte a diminuire i fattori di rischio contagio.

Un tema questo, molto sentito anche e soprattutto per chi opera nella sicurezza dei cantieri dove l’attuazione del protocollo COVID-19 cantieri diviene un utile riferimento per il mantenimento dell’operatività e la riduzione del rischio di contagio.

In questo quadro GEOSEC, azienda Parmigiana di ground engineering - consolidamento del terreno e delle fondazioni, ad alto contenuto tecnologico - ha rapidamente adeguato gli standard di lavoro al nuovo protocollo, volendo ancor più aggiungere ulteriori procedure di sanificazione delle aree di lavoro, scegliendo in modo autonomo e volontario di impegnarsi per la salvaguardia dei propri clienti e lavoratori.

Rapidità di intervento in assenza di rischi sanitari

 

GEOSEC ha scelto di introdurre nei suoi processi produttivi un servizio gratuito di sanificazione dei luoghi di lavoro - chiamato GEOSEC SAFE&CLEAN - che l’azienda stessa esegue sia preliminarmente che ad opere di consolidamento concluso nelle aree oggetto di intervento.

È una misura di contenimento rischi Covid particolarmente importante, se si considera come l’attività di consolidamento - nel caso di cedimento di fondazioni e pavimentazioni - richieda di intervenire con rapidità e precisione: ogni alterazione dell’equilibrio del terreno rappresenta un pericolo di instabilità della costruzione. Fondamentale, quindi, dare sicurezza ulteriore a chi riscontra un problema di cedimento delle fondazioni, che si manifesta anche con la comparsa di crepe nei muri: rimandare l’intervento di consolidamento e stabilizzazione per timore di rischio sanitario può portare ad  un peggioramento della situazione, ed ecco che la procedura di sanificazione covid-19  di GEOSEC permette di operare in tutta sicurezza sia in ambienti di cantiere esterni che interni.

 

La procedura GEOSEC SAFE&CLEAN

 

La sanificazione preliminare e conclusiva del cantiere viene svolta con l’impiego di prodotti disinfettanti autorizzati dal Ministero della Salute, in conformità con il protocollo del 24/04/2020 di regolamentazione per il contenimento della diffusione Covid19 nei cantieri edili. Si tratta di prodotti da uso interno ed esterno, pienamente adeguati per l’applicazione sui materiali più comuni, che compongono arredi, macchinari, metalli, serramenti, tessuti e pavimenti. In relazione al contesto di un determinato cantiere e ai materiali presenti, vengono utilizzate particolari tipologie di disinfettanti applicati attraverso l’uso di strumenti specifici come nebulizzatori o atomizzatori elettrostatici, in accordo con le specifiche tecniche e di sicurezza del prodotto impiegato.

A svolgere i trattamenti è direttamente il personale GEOSEC, opportunamente formato e addestrato in collaborazione con la medicina del lavoro aziendale, con il servizio di prevenzione e protezione interno e con il rappresentante dei lavoratori.

Soluzioni proprietarie e brevettate per il consolidamento dei terreni e delle fondazioni

 

Per tutti i casi di cedimenti di fondazioni e di pavimentazioni siano residenziali che industriali è necessaria la valutazione di un esperto tecnico GEOSEC, che inizialmente verifica le condizioni del dissesto per poi stabilire la fattibilità della soluzione più adeguata. Per consolidamenti dei terreni di fondazione si propone l’intervento con l’iniezione mirata di speciali resine espandenti eco compatibili - un procedimento brevettato di proprietà GEOSEC che consente di contrastare i cedimenti dei terreni delle fondazioni in modo non invasivo, rapido e preciso grazie a sistemi geofisici integrati di controllo in corso d’opera del terreno. Se invece si necessita un consolidamento strutturale delle fondazioni e a maggiore profondità, si passa all’impiego di micropali d’acciaio assemblati tra loro ed infissi a pressione nel terreno, così da rendere possibile un trasferimento dei carichi verso terreni più portanti ed ottenere la necessaria stabilità dell’opera.

 

Mai esitare davanti al segnale delle crepe nei muri, a casa come in azienda, da oggi con GEOSEC è possibile un intervento rapido, mirato e accompagnato da procedure di sicurezza sanitaria per la sicurezza degli operatori ma anche dei Clienti.

Tutti gli interventi GEOSEC per il consolidamento delle fondazioni sono coperti da garanzia contrattuale decennale e da un’ulteriore garanzia assicurativa postuma decennale con primaria compagnia internazionale. In GEOSEC lavoriamo in sicurezza per la vostra sicurezza.

Per maggiori informazioni visita il sito GEOSEC o chiama direttamente il numero verde gratuito: 800 045645

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA