PacC

Nodulo tiroideo: rimedio senza bisturi

Contenuto sponsorizzato da Poliambulatorio Città di Collecchio

26 aprile 2021, 07:50

Nodulo tiroideo: rimedio senza bisturi

Con la termoablazione si eliminano i noduli benigni in modo non invasivo ed efficace.

 

Il nodulo tiroideo rappresenta la più comune tra le malattie tiroidee sia come incidenza che come causa di consultazione del medico di base. Nei paesi a normale apporto iodico, come gli Stati Uniti, l'incidenza dei noduli tiroidei nella popolazione generale è di circa il 4-5%, mentre nei paesi a carenza iodica, come l'Italia, l'incidenza aumenta fino al 20- 25% . “Generalmente il paziente non accusa alcun disturbo (normale funzione tiroidea), ma scopre casualmente la presenza di una tumefazione del collo da solo oppure in corso di altri accertamenti” spiega il dottor Stefano Folzani, Direttore Sanitario del Poliambulatorio Città di Collecchio . La maggior parte dei noduli tiroidei è dinatura benigna e può manifestarsi come singolo nell'ambito di una ghiandola di normali dimensioni oppure in una ghiandola aumentata di dimensioni, cioè in un gozzo .

"Purtroppo - continua il medico - in casi di noduli di una certa dimensione e responsabili di disturbi compressivi della zona cervicale, le armi terapeutiche sembrano piuttosto limitate: la terapia farmacologica con L-tiroxina è spesso ine ffi cace e il trattamento indicato è sempre stato Quello chirurgico nia noduli voluminosi. Quest'ultimo e gravato Dalla possibile insorgenza di ipotiroidismo e dal Rischio, Anche se basso, di complicanze. Presso la nostra Struttura e Attiva Una sezione di Ecografi un Interventistica annuncio Alta Tecnologia colomba a Tempi Recenti Si e aggiunta di Una nuova possibilità terapeutica : iltrattamento termoablativo a radiofrequenze oa microonde mini-invasivo ecoguidato , in cui si sfrutta il calore generato da un'apposita sorgente per distruggere il tessuto nodulare. " Questa nuova possibilità di trattamento dei noduli tiroidei benigni, inizialmente applicata più di venti anni fa per le neoplasie maligne del fegato e poi adattata ad altre neoplasie, non è invasiva e si e ff ettua in anestesia locale through l'in fi ssione ecoguidata di un ago nel nodulo tiroideo.

 

Il Consiglio dello specialista

 

Quando è indicata?

"Le indicazioni per il trattamento sono i noduli solidi benigni (parte solida> 60-70%), almeno due centimetri di diametro, che provocano disturbi legati alla massa , quali dolore, deviazione racheale e dei vasi o disfonia, oppure alterazioni estetiche del collo "Spiega il dottor Folzani. È possibile trattare anche metastasi linfonodali come terapia palliativa del carcinoma del tiroide avanzato o noduli iperfunzionanti anche non sintomatici, ma in progressivo accrescimento dopo esclusione della natura maligna aspirato ecoguidato.

 

Messa a fuoco

Innovazione nella cura. Una procedura sicura ed efficace.

La termoablazione in mani esperte è sicura e priva di complicanze significative : la tiroide infatti non viene asportata e non è necessario assumere una terapia sostitutiva. Si effettua con accesso ambulatoriale, senza ricovero e non determina cicatrici o inestetismi. Prima dell'intervento, è necessario confermare la benignità del nodulo tiroideo mediante aspirato ecoguidato .

"I risultati di questa moderna terapia mininvasiva - riporta il dottor Folzani - sono molto incoraggianti: i noduli nel primo anno si riducono fi no al 78% del volume iniziale (a volte an-che fi no al 90%) e la riduzione di volume È già evidente un mese dal trattamento. I noduli nel 65% dei casi sono trattati senza alterazioni della funzione tiroidea . Il risultato definitivo della procedura si valuta con controlli ecografici a 3, 6 ea 12 mesi. Dopo un anno dal trattamento, nel 97% dei casi, si ha necrosi subtotale del nodulo trattato con completa scomparsa dei sintomi .

 

Domanda della Sig.ra Anna da Parma

 

"E 'possibile intervenire anche su noduli particolarmente voluminosi?"

Risponde il Dott. Stefano Folzani, Radiologo Interventista del Poliambulatorio Città di Collecchio

In caso di nodi veramente voluminosi ľntervento è ripetibile e, molto importante, i suoi esiti non creano aderenze che possono ostacolare un eventuale successivo intervento chirurgico tradizionale sulla tiroide o sul collo.

 

Dir. Sanitario Dott. Stefano Folzani

© RIPRODUZIONE RISERVATA