Liceo Olivetti Parma

La rivoluzione del fare scuola: a Parma arriva il Liceo STEAM International

Contenuto sponsorizzato da Publiedi

12 novembre 2020, 15:16

La rivoluzione del fare scuola: a Parma arriva il Liceo STEAM International

Un percorso di studi capace di portare gli studenti ad affrontare le sfide di una società globale sempre più complessa e variegata, con una preparazione competitiva e approfondita: anche a Parma sarà attivo il Liceo STEAM International, presso il Liceo paritario Adriano Olivetti.

Nell'anno scolastico 2019/20, il 54% degli studenti dell'Emilia Romagna ha scelto di frequentare i Licei, il 30% ha optato per gli Istituti Tecnici e il 13% per quelli professionali. Un contesto all'interno del quale è stabili le iscrizioni al Liceo Classico e in crescita quelle allo Scientifico, proprio in virtù della sua attuale diversificazione (quadriennale, sportivo, scienze applicate) che lo rende un modello completo per quanto riguarda la disciplina e proposta formativa.

Una tendenza confermata dai dati PISA OCSE (2018) che completano analisi, indicare che sono le materie STEM quelle in grado di assicurare maggiori prospettive per quanto riguarda l' inserimento nel mondo del lavoro post istruzione superiore e post Laurea: circa l' 80% dei laureati è occupato in professioni riguardanti le telecomunicazioni e l'informatica, l'ingegneria e le scienze naturali .

 

 

IL LICEO STEAM ANCHE A PARMA

 

A partire dall'anno scolastico 2020/21, anche a Parma sarà attivo il Liceo STEAM International , presso il Liceo paritario Adriano Olivetti (strutturato sul modello del Liceo di Rovereto ea seguito dell'esperienza di Bologna,) dopo l'approvazione della sperimentazione da parte del MIUR con apposito decreto.

Quella portata avanti dal Liceo STEAM International è una proposta formativa che rappresenta una vera rivoluzione nel modo di fare scuola in Italia. Un percorso di studi capace di portare gli studenti ad affrontare le sfide di una società globale sempre più complessa e variegata, con una preparazione competitiva e approfondita. Una durata quadriennale che condurrà alla maturità scientifica e di scienze applicate, anche attraverso l'insegnamento curricolare di almeno il 50% delle materie in lingua Inglese e l'applicazione di una didattica innovativa incentrata su un approccio esperienziale (hands on). La parte più prettamente umanistica (Human-Centered-Design), volta alla progettazione per la soluzione di problemi sociali, che ne esplora e spiega i significati permettendo di maturare una visione ampia e aperta, e la parte scientifica, che individua e applica i metodi, si fondono e si realizzano in un approccio concreto e reale avvalorato dall'uso intelligente ed etico delle tecnologie.

 “Nel modello del Liceo STEAM, lo studente rappresenta la materia prima e la prima delle materie. – spiega il Dirigente Scolastico Giovanni Ronchini – La particolarità che caratterizza l’aspetto innovativo degli insegnamenti STEAM è quella di alternare studio e attività pratiche, favorendo un continuo contatto con progetti e aziende, in modo da valorizzare la crescita dello studente a tutti i livelli. Il piano di studi è basato sull’interdisciplinarità, con focus sulle scienze da applicare attraverso le attuali e future tecnologie”.  

Il Liceo STEAM International di Parma è sostenuto da Chiesi Farmaceutici e Unione Parmense degli Industriali, con il supporto dell'Università di Parma, Liceo STEAM International di Rovereto e Indire, l'Istituto Nazionale di Innovazione e Ricerca Educativa del Ministero dell'Istruzione Italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA