×
×
☰ MENU

Lavori del futuro: le nuove figure impiegate in Logistica e Produzione industriale

Lavori del futuro: le nuove figure impiegate in Logistica e Produzione industriale

di CISITA

25 Ottobre 2021,11:08

Contenuto sponsorizzato da Cisita

L'evoluzione della logistica, un settore dinamico e in continua trasformazione, non coinvolge solo intelligenza artificiale e tecnologia, ma anche figure professionali nuove e specializzate.

Oggi la parola d'ordine in questo campo è: logistica integrata . Si tratta di un approccio innovativo alla gestione delle varie fasi che caratterizzano il processo logistico. Incrementare l'uso della tecnologia e del digitale è solo un mezzo, il fine è quello di rendere il processo più scorrevole e chiaro possibile, coinvolgendo collaboratori e fornitori. L'obiettivo è la preparazione di ciascun sistema che permetta a ciascun attore interno o esterno all'azienda di comunicare in modo rapido e sicuro a quale passo della filiera si trovi di volta in volta. Per rispondere a queste sfide il Supply Chain Director, oltre alle conoscenze del settore, deve avere abilità digitali, soprattutto di analisi dei dati, e skill manageriali.

La logistica intelligente

Si capisce che la strada verso la Smart Logistics è ormai tracciata. Il futuro è la Logistica 4.0, ovvero la metodologia che sfrutta la tecnologia per tutte le fasi del lavoro: organizzazione, produzione, stoccaggio e trasporto. E lo fa in maniera integrata. La logistica integrata non è altro che lo sbocco naturale della logistica nell'era digitale. Secondo uno studio Gartner, entro il 2024 il 50% delle organizzazioni della supply chain investirà in strumenti che sfruttano l'intelligenza artificiale e le modalità di analisi avanzata.

La Smart Logistics sfrutta tecnologie diverse per migliorare i passaggi fondamentali lungo tutta la catena di distribuzione. Dal software in grado di prevedere la domanda alla tecnologia per la gestione del magazzino, dagli strumenti che ottimizzano i processi di stoccaggio al coordinamento dei trasporti: la logistica viaggia verso una dimensione sempre più digitale, sostenibile e moderna.

Omnicanalità

Il boom dell' eCommerce ha stimolato la crescita della strategia omnicanale che ha reso indispensabile l'integrazione fra i diversi anelli della filiera e la collaborazione fra supply chain e altre funzioni aziendali (come marketing e vendite) per realizzare i nuovi bisogni dei clienti. Con il commercio omnicanale, i punti vendita e l'e-commerce mettono a fattor comune i loro punti di forza. I negozi diventano magazzini e raggiungono visite e fatturato. L'eCommerce richiede sempre più di valutare dati e realizzare modelli previsionali. Competenze proprie del Data Scientist e del Risk Manager.

Analisi dei dati

Un sistema logistico integrato rappresenta la premessa indispensabile per lo scambio delle informazioni riguardanti la validità di ciascun processo. Solo adottando regole e canali comuni si possono alimentare correttamente i database che fornire i materiali per individuare le criticità del ciclo logistico. Questo approccio si basa sull'analisi dei dati che monitora l'intero ecosistema in tempo reale e permette di costruire modelli in grado di produzione e distribuzione.

Sistema di gestione del rischio

Strettamente trovare all'analisi dei dati si trova la capacità di prevedere guasti e disservizi lungo la filiera, con la possibilità di intervenire tempestivamente per prevenirli. La storia recente ci insegna che eventi straordinari legati alle calamità naturali, al sistema economico finanziario possono creare danni a livello mondiale. Il candidato del Risk Manager - una figura dedicata alla gestione integrata dei rischi aziendali - è quello di individuare e analizzare potenziali rischi in cui può correre l'azienda, valutarli in base alla loro possibile gravità e frequenza, quindi indicare come gestirli in linea con la strategia aziendale.

La formazione

Il corso IFTS “Programmazione ciclo logistico integrato” attivato da Cisita Parma va nella direzione della Logistica integrata, proponendo la figura di tecnico specializzato, arrivando a padroneggiare una visione sistemica del ciclo logistico, sa gestire le relazioni con tutti gli attori del sistema, all'interno e all'esterno dell'azienda.

Il percorso di formazione è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con cofinanziamento del FSE ed è gratuito per residenti o domiciliati in Emilia-Romagna con diploma di istruzione secondaria superiore competenze o senza diploma, ma con pregresse acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro.

L'edizione in partenza si focalizzerà in particolare sulle attività di approvvigionamento, immagazzinamento, trasporto e spedizione di merci, gestendo i relativi flussi materiali, documentali e informativi.

Il corso IFTS per la logistica è un'opportunità unica per gli studenti di poter diventare professionali e mettere in pratica da subito in aziende del settore le competenze acquisite.

Per informazioni su richiesta di accesso e selezione, www.cisita.parma.it  oppure Cisita Parma: 0521.226500

© Riproduzione riservata