21°

Fornovo

Si è risvegliata la frana del Micone

A dare l'allarme il proprietario del terreno. Tecnici di nuovo al lavoro. Domani si riunisce il centro operativo comunale. La colata è lunga un centinaio di metri: un muro di argilla si è alzato a pochi metri dalla Statale 62

Si è risvegliata la frana del Micone
Ricevi gratis le news
0

Nei giorni di Pasqua si è risvegliata la frana del Micone. Ancora più minacciosa di prima. Dopo settimane di apparente tregua il dissesto - che aveva impegnato
tra febbraio e marzo, per interi giorni e notti, tecnici e volontari per essere controllato e arginato - incombe sulla Statale della Cisa.
A pochi metri dalla Statale 62 si è alzato un muro di argilla spinto dal fronte della frana, a monte della località. Una colata enorme lunga centinaia di metri. Le intense piogge dei giorni scorsi hanno evidentemente appesantito il piede della frana muovendo tonnellate di terra, imbevuta d’acqua, fino a valle. A dare l’allarme, il proprietario del terreno che nel giorno di Pasquetta si è recato sul posto per constatare di persona la gravità della situazione.
«Ho immediatamente allertato i tecnici della Regione Emilia Romagna, che avevano già seguito il precedente intervento.
Su loro indicazione ho iniziato lavori di regimentazione delle acque e liberato il corso dei due ruscelli occlusi dalla terra. Purtroppo ho notato che a monte si formano dei piccoli laghi d’acqua: un fatto negativo perché l’acqua che si accumula tende ad infiltrarsi e a lubrificare la frana facilitandone la discesa». La massa si muove di diversi metri al giorno, almeno cinque. I segni fatti l’altro ieri a terra per misurare la velocità sono stati già coperti e il muro di cemento che delimitava nei mesi passati la collina dal capannone che ospitava la sede della ditta «La pietra di Cassio» mostra delle grosse crepe.
La costruzione era già stata abbattuta nelle scorse settimane, durante la prima emergenza, perché mostrava un rigonfiamento nel pavimento. Per il momento
non si sono invece registrate variazioni o spostamenti nel muretto che costeggia e contiene la Statale: punto tenuto sotto monitoraggio costante dai volontari della Protezione civile.
Nella giornata di ieri i tecnici hanno comunque posizionato in due diversi punti alle spalle della statale un inclinometro: lo strumento servirà a verificare a quale profondità la frana si muove, per comprendere se il movimento così repentino e importante sia superficiale, di «scivolamento» o interessi anche la zona che ora appare più solida.
Una diagnosi che avrà una grande importanza in vista della convocazione del Centro Operativo Comunale che si riunirà domani, giovedì 24, in Municipio. Oltre
al sindaco Emanuela Grenti, al tavolo parteciperanno i responsabili della Protezione civile, i referenti de Servizio Tecnico di Bacino.
Sono inoltre invitati anche i rappresentanti delle Ferrovie e di Anas, competente la Statale 62. La vera preoccupazione, in questa fase, è proprio il rischio di interruzione della viabilità sull’importante arteria stradale che collega Fornovo a Borgotaro, a Berceto, alla Val Sporzana e Baganza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

La casa degli Animals

IL DISCO

La casa degli Animals Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È iniziata la crisi di social e influencer?

EDITORIALE

È iniziata la crisi di social e influencer?

di Patrizia Ginepri

4commenti

Lealtrenotizie

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

WEEKEND

Tra spalla cruda, vinili e.. la caccia ai tesori di Parma: l'agenda di oggi

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo

Assemblea

Avis, donatori ancora in calo ma crescono gli iscritti

PARCO DEI POETI

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

VOLARE

Fabio Ferrari, il «maestro» del parapendio

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

i like parma

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

PARMA

Incendio in una palazzina a Porporano  Video

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

Intervista di Filiberto Molossi nella redazione della Gazzetta di Parma

PARMA

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico entro l'anello della tangenziale Mappa

Limitazioni domenica 24 marzo, dalle 8.30 alle 18.30

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

varsi

Incidente nel bosco: grave un motociclista 75enne Il video del Soccorso alpino

Teatro Regio

Ecco chi c'era alla prima del "Barbiere di Siviglia" Fotogallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Parma 2020: l'Ateneo e il futuro della città

di Nicola Occhiocupo

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Incidente a Rimini: bimbo di tre mesi muore in ospedale

NORVEGIA

Nave da crociera in avaria: 1.300 persone da evacuare nel mare in tempesta

SPORT

Nazionale

Qualificazioni europee: l'Italia batte la Finlandia (2-0) con i gol di Barella e Kean

scherma paralimpica

Bebe Vio centra la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

bassa reggiana

Accusa un pirata della strada ma era caduta da sola: casalinga denunciata

MOTORI

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)