MARTEDI' 11 SETTEMBRE

Orban sfida l'Ue: Lega e Forza Italia si schierano con lui

'Voteremo in difesa di Orban, l’europarlamento non può fare processi ai popoli e ai governi elettì. Matteo Salvini annuncia il voto della Lega per domani a Strasburgo sulle sanzioni contro l'Ungheria. Una decisione che divide i partiti del governo giallo-verde - il M5s voterà sì alle sanzioni -, ma lo stesso Salvini smorza, 'nessun problema con M5s su Orban', mentre Forza Italia, che fa parte del Ppe, annuncia il no alle sanzioni, e riferisce di una 'cordialè telefonata tra Berlusconi e Orban. 'Non accetteremo che le forze pro-migrazione ci ricattino, difenderemo le frontiere e fermeremo la migrazione clandestina. Anche contro di voi se è necessariò, ha detto Orban in un duro intervento al Parlamento Ue.

TRIA FAVOREVOLE A PARTIRE COL TAGLIO DELL’IRPEF IN MANOVRA
"AVANTI TAV E TAP, NEL 2018 CORREZIONE DEL DEBITO DELLO 0,1%"

'Bisogna trovare gli spazi in modo molto graduale per una partenza di un primo accorpamento e una prima riduzione delle aliquote sui redditi familiarì. Lo ha detto il ministro dell’Economia Tria. La flat fax va finanziata con le tax expenditures, ma è un processo complesso e richiede tempò. Per il ministro nel 2018 'ci sarà una correzione del debito dello 0,1%' e si è augurato lo sblocco delle grandi opere, dalla Tav al gasdotto Tap. Rai, vicino l’accordo tra Lega e Forza Italia.

MONDO DI MEZZO, CONDANNE RIDOTTE MA C'E' ASSOCIAZIONE MAFIOSA
14 ANNI E SEI MESI PER CARMINATI, A BUZZI TOLTI OTTO MESI

Ridotte in appello le condanne per Massimo Carminati e Salvatore Buzzi nell’ambito del processo al Mondo di Mezzo. Per l’ex Nar la pena scende da 20 anni del primo grado a 14 anni e 6 mesi. Per Buzzi da 19 anni a 18 e 4 mesi. La terza Corte di appello di Roma ha inoltre riconosciuto l’associazione mafiosa, ribaltando così quanto deciso in primo grado. 'E' la conferma della devastazione di Romà, commenta la sindaca Raggi.

TONINELLI:  VENERDI' IN CDM IL DECRETONE PER GENOVA
LEGA CON M5S. SALVINI: REGIA PUBBLICA CON FONDI PRIVATI

Arriverà in Cdm venerdì il decretone per Genova. L’annuncio è del ministro Toninelli. Il testo conterrà 'un aiuto alle famiglie per i mutui e alle imprese con agevolazionì. La ricostruzione del ponte Morandi potrebbe essere assegnata a Fincantieri anche subito, 'è in corso un incontro a Bruxelles per verificare se fare l’assegnazione senza garà. Nelle concessioni per le autostrade ci sarà l’obbligo di reinvestire sull'ammodernamento della rete 'buona parte degli utilì. Salvini, per la ricostruzione 'regia pubblica con fondi privatì. Sempre venerdì partiranno gli interrogatori.

PEDOFILIA,  MONS. GAENSWEIN:  LA CHIESA VIVE IL SUO 11 SETTEMBRE
IL SEGRETARIO DI RATZINGER: SCONCERTO PER LE INNUMEREVOLI VITTIME

'Oggi è l’11 settembrè, data di una 'sciagura apocalitticà ed anche la Chiesa, 'tanto più a seguito della pubblicazione del rapporto del gran giurì della Pennsylvanià, 'guarda piena di sconcerto al proprio 11 settembre, anche se questa nostra catastrofe è associata a tanti giorni e anni e a innumerevoli vittimè. E’ la ferma condanna di mons. Georg Gaenswein, segretario di Benedetto XVI, secondo cui Papa Ratzinger ha denunciato più volte nel corso del suo pontificato la gravità del crimine della pedofilia, definendo gli abusi del clero come un 'attaccò alla stessa Chiesa dal suo interno.

 SCONFIGGE LEUCEMIA MA NON ENTRA A SCUOLA, CI SONO NO-VAX
E’ UN BAMBINO VENETO DI 8 ANNI, VICENDA RIFERITA DA UN MEDICO

Un bambino di 8 anni di una cittadina veneta, recentemente sottoposto a trapianto di midollo per curare una forma di leucemia mieloide acuta, rischia di non poter andare a scuola perchè nella sua classe ci sono cinque bambini non vaccinati. La vicenda è stata riferita da un medico di Castelfranco Veneto (Treviso), con un post su Facebook riportato oggi dal Gazzettino.

VITTIMA DI ABUSI, COMPAGNO LA PICCHIA E LA MARCHIA A FUOCO
LA VITTIMA HA 46 ANNI, ARRESTATO 25ENNE NEL CASERTANO

E' rimasta per tre giorni in balia del compagno violento, subendo da lui abusi sessuali e pestaggi continui che le hanno procurato fratture e contusioni, fino ad essere marchiata a fuoco sul fianco con un forchettone. La vittima è una donna di 46 anni, il compagno 'aguzzinò, 25 anni, è stato arrestato. Le indagini sono partite pochi giorni fa quando in un commissariato in provincia di Caserta è giunto il referto dei medici del Pronto Soccorso che certificava le gravissime lesioni subite da una donna, nonchè un’ustione di primo grado sul fianco, un vero e proprio 'marchiò.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.