21°

30°

lettori

Blackout: "E' questo il grado di sicurezza di impianti così importanti?"

Centrale elettrica di Vigheffio
Ricevi gratis le news
24

è semplicemente vergognoso, oltre che assolutamente preoccupante, sapere che la centrale "madre" della città non è sorvegliata h24 e, quindi, chiunque può accedervi e fare in modo che centinaia di migliaia di persone restino al buio, che allarmi e sistemi di sicurezza collassino, che ospedali e sale operatorie debbano ricorrere ai gruppi elettrogeni (sperando che funzionino), che cancelli automatici non consentano più di entrare o uscire dalle proprie abitazioni o luoghi di lavoro e chi più ne ha più ne metta!!!
Semplicemente vergognoso.

E' solo uno dei commenti che i lettori stanno inviando sul blackout di ieri sera, che come ormai noto si è originato nell'impianto di Vigheffio  e ha riguardato il distributore nazionale Terna. Una domanda che in effetti andrà fatta (anche dalle nostre istituzioni) e che a nostra volta faremo, nelle prossime ore, perchè quello che è accaduto è davvero sconcertante.

Quanto all'altro aspetto della vicenda (ovvero l'ipotesi che si sia trattato di un tentato furto di rame), visto anche il tenore di certi commenti sarà bene precisare che si tratta appunto di una delle ipotesi, e che al momento l'unica notizia certa - oltre al blackout di ieri sera - è che un uomo comunque sta lottando contro la morte. Poi ci sarà tempo e modo per fare altre valutazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Romeo

    30 Aprile @ 16.33

    Allora sorvegliamo anche tutti i piloni dell'alta tensione? Basta tirarne giù uno che il risultato è lo stesso. Non si può sorvegliare tutto. Punto.

    Rispondi

  • Wait

    30 Aprile @ 15.06

    "che ospedali e sale operatorie debbano ricorrere ai gruppi elettrogeni (SPERANDO CHE FUNZIONINO)".. questo è vergognoso! Un gruppo elettrogeno di un ospedale DEVE funzionare!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      30 Aprile @ 16.23

      Infatti FUNZIONANO , se non si verifica qualche guasto , com' è sempre possibile con qualsiasi macchina.

      Rispondi

      • Wait

        30 Aprile @ 20.38

        Ma meno male! Non ho detto il contrario, dico solo che è inutile e /o provocatorio quel "sperando che funzionino". Anche se sorvegliatissima un calo di tensione importante è sempre possibile..

        Rispondi

  • paolo

    30 Aprile @ 12.59

    ma pensate davvero che si possa sorvegliare tutto, allora dovremmo sorvegliare tutte le linee ferroviarie, dico i binari, perchè magari qualcuno ci mette un masso che fa deragliare il treno.... poi il solito esterofilo che dice che in america non sarebbe successo, no comment (vedi 11 settembre che pure sul pentagono son finiti)

    Rispondi

    • Nnnn

      30 Aprile @ 15.49

      Un conto è far deragliare un treno, un conto è entrare in una centrale elettrica tranquillamente ( se così sono andate le cose) e paralizzare una città. Gli obiettivi sensibili devono essere protetti e non si tratta di essere esterofilo. Lascia stare poi il discorso dell'11 settembre perchè credo sia un'altra cosa...

      Rispondi

  • Rodolfo

    30 Aprile @ 12.05

    Ma siamo sicuri che si trattasse di un furto di rame? Ci sono delle prove certe o si tratta solo di supposizioni, chiacchiere da bar? Perchè la GAZZETTA non dice la sua?

    Rispondi

    • 30 Aprile @ 12.50

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - La Gazzetta fa il suo mestiere lasciando a chi di dovere indagini e accertamenti. Come abbiamo già riportato, il furto di rame è stata la prima ipotesi a caldo. Ma è ancora prematuro trarre delle conclusioni definitive

      Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Aprile @ 11.42

    ADESSO NON FACCIAMO COME NOSTRADAMUS , CHE HA SEMPRE PREVISTO TUTTO DOPO CHE E' SUCCESSO ! Dobbiamo mettere il Battaglione Col Moschin a presidiare la cabina di Vigheffio ? GLI "OBIETTIVI SENSIBILI" SONO INFINITI ! Pensate solo a piazza San Pietro , dove si attende un attentato dell' ISIS da un momento all' altro . Pensate solo che ci sono Polizia , Carabinieri , Guardia di Finanza e Reparti dell' Esercito di mezza Italia a Milano per l' "EXPO"..........

    Rispondi

    • Alessandro

      30 Aprile @ 15.35

      non serve il Col Moschin o i Lagunari del San Marco: basterebbe una vigilanza fissa di qualche società di metronotte Qui si sta discutendo di un temo delicato che, forse, non è chiaro a tutti: il black out di ieri sera ha dimostrato quanto sia facile mettere letteralmente in crisi un'intera città, con relativa semplicità. Un'intera comunità senza energia elettrica è molto più vulnerabile e la si può mettere in ginocchio davvero con poco!!! Questo lo capite o no?? Esattamente come nel caso dell'alluvione del Montanara, quando molti di noi si accorsero, loro malgrado, che basta un po' d'acqua per mettere ko, per ore se non per giorni, tutto il sistema di telecomunicazioni!!! Ma vi rendete conto???

      Rispondi

      • Vercingetorige

        30 Aprile @ 17.41

        BADA CHE , QUELLE CHE DICI , SON COSE ARCINOTE , alla base della tattica del terrorismo e della guerriglia.

        Rispondi

    • Nnnn

      30 Aprile @ 12.16

      Ma che ragionamento è?? Gli obiettivi sensibili devono essere protetti, e lo sono nella maggior parte degli Stati. Pensi che la stessa cosa sarebbe potuta accadere negli USA o in Arabia Saudita, giusto per fare 2 esempi agli antipodi?

      Rispondi

      • Romeo

        30 Aprile @ 16.35

        in USA i blackout sono molto più comuni che da noi. E come le hanno già fatto notare ogni tot tempo c'è qualcuno che si intrufola nel giardino della casa bianca. Semplicemente controllare tutto è impossibile.

        Rispondi

      • Vercingetorige

        30 Aprile @ 16.21

        MA PER PIACERE ! Negli USA hanno rubato tre aerei carichi di passeggeri e ci hanno polverizzato due grattacieli nel centro di New York uccidendo duemila persone , e sono andati a colpire il luogo forse più "protetto" del Mondo : il Pentagono a Washington ! A Londra e Madrid hanno fatto strage nelle stazioni ferroviarie e nella metropolitana. A Parigi ........ MA PER PIACERE !

        Rispondi

      • MicheleAltro

        30 Aprile @ 13.33

        Beh negli USA di recente uno è entrato NEL GIARDINO DELLA CASA BIANCA con un pacco. Ed è riuscito a gironzolare per qualche minuto sul prato prima che lo bloccassero. Ed è il secondo caso in pochi mesi. Ti basta?

        Rispondi

        • Nnnn

          30 Aprile @ 15.46

          Ma tu credi veramente a queste notizie? Secondo te uno scavalca il cancello della Casa Bianca e si mette a girare con un pacco, così come se niente fosse? E i servizi segreti fanno pubblicare la notizia sul giornale? La parola "controinformazione" ti dice qualcosa?

          Rispondi

        • MicheleAltro

          30 Aprile @ 20.08

          No, poca roba fatta di fuffa, sospetti e paranoia. Però "complottista" mi dice molto, visto che li smonto regolarmente. ...

          Rispondi

        • Vercingetorige

          30 Aprile @ 17.46

          "QUESTE NOTIZIE" sono state confermate dai "media" di tutto il mondo , con tanto di fotografie e filmati . Tu sei del parere che , le "twin towers" , siano state minate dalla CIA ?

          Rispondi

        • Nnnn

          30 Aprile @ 19.34

          Sono del parere che se nel sistema di sicurezza della Casa Bianca esistesse veramente una falla di questa portata, non lo andrebbero a dire ai quattro venti.

          Rispondi

        • MicheleAltro

          01 Maggio @ 09.01

          Infatti molte altre falle non escono a meno che qualche dipendente non le dica alla stampa. Peccato che i due soggetti abbiano scavalcato -in tempi ben diversi- la recinzione metallica della Casa Bianca IN PIENO GIORNO, con la gente che li vedeva -decine di persone fra semplici passanti e turisti- e la notizia sia stata riportata da questi e confermata successivamente dalla Casa Bianca. Ecco cosa manca a voi complottisti a tutti i costi: la logica, il buon senso, un po' meno di paranoia... e tante altre cose che però trascendono nell'offesa.

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Collecchio: indimenticabile notte rosa

FESTE PGN

Collecchio: indimenticabile notte rosa Foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazi: Faccio quello che voglio

musica

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazzi: Faccio quello che voglio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La ricetta della domenica - Riso all'ortolana

Riso all'ortolana

LA PEPPA

La ricetta  - Riso all'ortolana

Lealtrenotizie

Anteprima

anteprima gazzetta

Tentato femminicidio a Parma: spara alla moglie, poi si getta dal secondo piano Video

SAN SECONDO

Auto si schianta contro una casa a Castell'Aicardi: un ferito, ingenti danni Foto

In seguito all'impatto è stato rotto anche un tubo del gas

sport

Il cussino Scotti campione del mondo con la staffetta 4x400 Video

MALTEMPO

Nuovi temporali in arrivo: vento forte e rischio grandine in Emilia-Romagna

La Protezione civile emette una "allerta gialla"

MONTAGNA

Grandine, allagamenti, vento forte: danni e paura in Appennino Foto Video

NUBIFRAGIO

Bardi, l'acqua che corre per le strade. Video impressionante

GAZZAREPORTER

Il video di una lettrice: "Bomba d’acqua a Cozzano, danni e festa annullata"

TAR

Il prof fa attività privata: «Restituisca 77mila euro»

Il caso

Valsartan, lotti ritirati anche dalle farmacie di Parma

Emporio solidale

Al Montanara sta per rinascere il supermercato della dignità

PARMA

Maniaco in scooter in via Burla

Treni

Due giorni di disagi, il calvario del pendolare

1commento

PARMA CALCIO

Ottavo giorno di ritiro per i crociati: le ultime novità Video

Allenamento al mattino e pomeriggio libero per i giocatori

LUTTO

E' morto Franco Mandelli, luminare della lotta contro la leucemia. Si trasferì a Parma

INCENERITORE

Bollati: «Facciamo di Parma una Capitale della cultura green»

politica

Parma 5 Stelle: "Sull'inceneritore Pizzarotti piange lacrime di coccodrillo"

"Avrebbe dovuto fare di tutto per fermarlo"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ceta, quando il meglio è nemico del bene

di Paolo Ferrandi

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

meteo

Maltempo: in arrivo piogge e temporali al centro nord

trasporti

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

SPORT

RUSSIA 2018

Da Messi a Lewandowski: la "flop 11" del Mondiale

TENNIS

Il ritorno di Djokovic: il serbo conquista Wimbledon. Anderson battuto in tre set

SOCIETA'

BLOG

"Il bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - "La nave di Teseo"

PONTREMOLI

Villa Dosi Delfini: visite guidate in estate

MOTORI

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery

IL TEST

Nuovo Jeep Wrangler: come cambia in 5 mosse Foto