19°

29°

gdf

Arrestata la coppia delle banconote false

Ecco come riconoscere i falsi

Guardia di Finanza: due arresti per spendita di denaro falso
Ricevi gratis le news
5

La Guardia di Finanza di Parma ha arrestato due persone con l’accusa di spendita di banconote false. Una coppia "rodata" nel campo: A.M. di 32 anni e A.E. di 34 anni, entrambi residenti in città e con numerosi precedenti specifici. Questa volta avevano guadagnato 75 euro in contanti e una borsa di generi alimentari del valore di 25 euro. Ma il commerciante del centro, sospettando di aver ricevuto una banconota falsa da 100 euro, ha allertato la Guardia di Finanza al numero 117. 

La pattuglia della Compagnia di Parma, intervenuta subito nei pressi di via Farini, dopo aver riscontrato l’effettiva contraffazione della banconota, è riuscita ad individuare e bloccare i due responsabili, peraltro sorpresi ancora in possesso del “resto” di 75 Euro, ricevuto a fronte del pagamento.

I finanzieri di via Torelli hanno arrestato l'uomo e la donna, entrambi italiani e  posti agli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Parma. La banconota falsa da 100 Euro è stata sequestrata.

Il fenomeno  della spendita di banconote false ha assunto proporzioni sempre maggiori - spiegano dalla Guardia di Finanza - "tanto che per i cittadini il rischio di entrare in possesso di valuta falsa è tutt’altro che trascurabile".
La banconota da 20 Euro risulta attualmente la più contraffatta, seguita da quello da 50 Euro: i falsi di questi due tagli costituiscono complessivamente il 78 per cento del totale.

Come riconoscere le banconote false
Per riconoscere immediatamente la genuinità delle banconote Euro, la Guardia di Finanza consiglia, in primo luogo, di verificare i molteplici elementi di sicurezza di cui le stesse sono dotate, confrontandole con altre di pari valore e sicuramente autentiche.
La stampa calcografica (particolare tipo di stampa a rilievo) è presente in diverse aree delle banconote genuine ed è facilmente percepibile al tatto grazie al suo caratteristico effetto di rilievo.
Tenendo la banconota controluce è possibile vedere il registro recto-verso, la filigrana ed il filo di sicurezza microscritto.
Sul fronte della banconota di piccolo taglio è presente una striscia olografica. Muovendo la banconota è possibile osservare alternativamente il simbolo dell'euro (€) in colori brillanti o il valore nominale (5, 10, 20). Sul retro (verso) della banconota è presente una striscia iridescente. Muovendo il biglietto, la striscia brilla per effetto della luce.
Sul fronte della banconota di taglio da 50 e 100 Euro è presente una placchetta olografica. Muovendo la banconota è possibile osservare alternativamente le cifre indicanti il valore nominale (50 o 100), il motivo architettonico riprodotto sul biglietto o il simbolo dell'euro (€). Sul retro (verso) della banconota è stato utilizzato un inchiostro otticamente variabile per le cifre indicanti il valore nominale.


In caso di dubbi sulla legittimità di una banconota di cui si è venuti in possesso, è comunque opportuno - per evitare di incorrere in responsabilità anche di natura penale - sottoporla all’esame degli addetti agli sportelli delle banche, degli uffici postali o delle filiali della Banca d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    19 Aprile @ 18.46

    Bah, arresto che un azzecagarbugli qualsiasi riuscirà a ribaltare. Manca l'elemento fondamentale del reato, ossia che quella banconota falsa sia stata veramente spacciata dalla coppia. Faccio un esempio pratico :" entro dal mio tabaccaio, acquisto un pacchetto di sigarette che pago con i miei bei 50 euro. Il paltino mi da il pacchetto e 45 euro di resto. Esco, mi accendo la mia sigaretta e due militari della guardia di finanza mi accusano, sulla base DELLA TESTIMONIANZA DEL TABACCAIO, che ho rifilato 50 euro fasulli. " Dove sta la prova??? Per me il cinquantino fasullo glielo ha rifilato qualcun altro. Come fa il negoziante A PROVARE DELL'AVVENUTA SPENDITA DI DENARO FALSO DA PARTE MIA? Non può, neppure per testimoni. Può averlo speso quello prima di me. Ha il negoziante un verificatore di falsi? Se si, come mai, prima di dare il resto non ha controllato???? Occhio, con la legge non si scherza. La situazione potrebbe ribaltarsi.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Aprile @ 12.27

    E' TROPPO COMPLICATO ! Nessuno di noi , salvo , forse , i cassieri delle Banche , riesce a controllare tutti quei dettagli , più o meno astrusi. Certo , è necessario che siano complicati , perché , altrimenti , sarebbero facili da contraffare.

    Rispondi

  • Alberto

    19 Aprile @ 10.42

    Alcuni anni fa mi è stata riilata una banconota da 10.000 lire , prelevata da uno sportello bancomat. Sono riuscito a "spenderla" con uno stratagemma , per non doverci rimettere l'importo in caso di una mia denuncia alla guardia di finanza. Quindi , se gli istituti di credito non sono in grado di controllare le banconote che inseriscono nei bancomat , l'utente ha il diritto di difendersi come ritiene opportuno.

    Rispondi

    • gherlan

      19 Aprile @ 17.21

      non ho capito bene: il fatto è avvenuto prima del 2002 e la banconota era falsa? e come hai fatto a capirlo? oppure è avvenuto dopo il 2011 e la banconota era buona ma solo fuori corso?

      Rispondi

    • salamandra

      19 Aprile @ 14.48

      Non solo fa schifo il gesto che ha fatto ma addirittura neanche si vergogna a venirlo a scrivere qui pubblicamente...

      Rispondi

Video

13commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Claudio Santamaria e i voti nuziali per Francesca Barra

gossip

Santamaria-Barra nozze bis in Basilicata tra arrivi in barca e serenate Video

Minttu Virtanen: ecco le foto di "lady Raikkonen"

FORMULA UNO

Minttu Virtanen: ecco le foto di "lady Raikkonen"

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

social

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di ciliegie e cioccolato

LA PEPPA

La ricetta - Torta di ciliegie e cioccolato

Lealtrenotizie

Via Europa

incidenti

Ciclista travolto da un tir: è in Rianimazione

figc

Ecco la sentenza: - 5 al Parma in Serie A e due anni di squalifica a Calaiò

17commenti

serie a

Verdetto Figc, il Parma calcio: "Iniquo e illogico. Subito il ricorso"

1commento

gazzareporter

Ore 2.20, via della Salute: l'auto sbanda e si capovolge Foto

PARMA

Inceneritore: si lavora a un accordo per limitare i rifiuti da smaltire a Ugozzolo Video

SENTENZA

Mezzo secolo fa le trasfusioni infette, ora i soldi dovuti

GAZZAREPORTER

Forte temporale a Salsomaggiore: le foto di Matteo

SISSA TRECASALI

A San Quirico lo stabilimento per produrre bioplastica

1commento

COMMERCIO

Negozi aperti la domenica: tanti «no» e qualche «sì»

7commenti

PROVINCIA

Asfaltature in corso: traffico a senso unico alternato fra Montecchio e Montechiarugolo

Collecchio

Un taxi «calmierato» per i paesi senza bus

Fidenza

Addio a Renato Pizzati: oste, poeta e scultore

12Tg Parma

Parma, colpo Ciciretti. Ora Biabiany e summit per Saponara Video

GAZZAREPORTER

Via Capelluti e via Bocchi: "Noi attorniati ogni giorno dai rifiuti" Foto

Footprint

Periferie, diversità e futuro: concorso per le scuole

A Cervia

Una giornata e un francobollo per Guareschi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il manager che ha vinto e segnato un'epoca

di Domenico Cacopardo

EDITORIALE

Il talento e il carattere del figlio del maresciallo

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

reggio emilia

Ragazza violentata a Reggio Emilia, è caccia all'uomo

social network

"Naufraga con smalto", la fake news virale su Josepha

SPORT

il commento

Gp Germania, Hamilton epico: tutti gli ingredienti della F1 di una volta

CALCIO

Serie A: tutte le date di inizio stagione. Il campionato al via il 19 agosto

SOCIETA'

torino

Ubriaco a cavallo, denunciato per guida in stato di ebbrezza

paura

Incontro ravvicinato con lo squalo Video

MOTORI

MOTORI

Il test Nissan Micra Bose: tutta un'altra musica

IL TEST

Il futuro secondo Bmw? Elettrificato:25 novità da qui al 2025