21°

30°

Agricoltura

Erbicidi: l'Ue chiede di mantenere il glifosato

L'Europa dà ragione all'Efsa, secondo cui è "probabilmente non cancerogeno"

Efsa

Efsa

Ricevi gratis le news
0

Gli agricoltori europei dovrebbero riuscire ad usare per almeno altri sette anni il principio attivo più diffuso al mondo negli erbicidi, il "glifosato", definito "probabilmente cancerogeno" dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ma definito "probabilmente non cancerogeno" dall’Efsa di Parma. A fornire un "assist" in questa partita tutta europea è stata l’Assemblea di Strasburgo, che in una risoluzione, dal valore prettamente politico e non vincolante, ha chiesto il rinnovo dell’autorizzazione del glifosato, in scadenza il prossimo giugno. Un dossier sul quale gli esperti dei 28 Stati membri non sono ancora riusciti a prendere una decisione, attesa ormai il prossimo maggio.
La proposta iniziale "abolizionista", approvata il 22 marzo in commissione ambiente, chiedeva lo stop all’uso del glifosato. Alla fine all’Europarlamento però a prevalere è stato il compromesso dei popolari, con la richiesta di ridurre il periodo di rinnovo da 15 a sette anni, «tempo necessario a nuovi studi», e di limitarne l’impiego «ad un uso esclusivamente professionale» ha spiegato il presidente della commissione ambiente, Giovanni La Via (Ap /Ppe), dopo il voto.
«Ci aspettiamo che la Commissione europea prolunghi l'autorizzazione per altri 15 anni» è stata la reazione del segretario generale dell’associazione di agricoltori e cooperative europei (Copa-Cogeca) Pekka Pesonen, secondo cui in gioco c'è la competitività del settore, già in gravi difficoltà. Gli eurodeputati hanno anche chiesto di imporre restrizioni, come il divieto d’uso della sostanza nei giardini pubblici, ma questa mossa «non è sufficiente per tutelare le persone e l'ambiente» attacca Franziska Achterberg, di Greenpeace Ue. Una posizione condivisa anche da 38 associazioni italiane, fra cui Wwf a Legambiente, Lipu, Slowfood e Federbio, secondo cui gli eurodeputati hanno «ignorato totalmente il principio di precauzione», quindi «fregandosene delle possibili conseguenze sulla salute dei cittadini». Di qui l’appello delle associazioni all’Italia a mantenere il suo "no" a maggio.
Hanno votato "no" al glifosato gli eurodeputati del Pd, «dato che non sono disponibili dati certi sui potenziali effetti cancerogeni», mentre il gruppo dei verdi europei minaccia di portare l’Efsa davanti alla Corte europea di giustizia «se continuerà la sua politica di non trasparenza» sui dati degli studi impiegati nella sua valutazione. A richiederli, oltre agli eurodeputati, anche il commissario europeo alla Salute, Vytenis Andriukaitis. L’Efsa, chiamata in causa, cerca di gettare acqua sul fuoco, spiegando che sarebbe «altamente irresponsabile rivelare queste informazioni senza seguire la procedura», che prevede prima di verificare la rilevanza dei dati considerati "sensibili" da parte delle aziende che gli studi li hanno realizzati. L’iter necessario, rassicura Efsa, «è in corso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Trintignant, "per me la carriera è finita"

cinema

Trintignant, "per me la carriera è finita"

Balletto

social

L'evoluzione della danza di Michael Jackson...in 4 minuti Video

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

9commenti

Lealtrenotizie

E' morta Anna Maria Bianchi, il volto di Tv Parma e la voce della radio Foto

LUTTO

E' morta Anna Maria Bianchi, il volto di Tv Parma e la voce della radio Foto

guardia di finanza

Falsi crediti Iva per 14 milioni di euro. Denunciati 59 responsabili

E' caccia ai due imprenditori "menti" del sistema: sono irreperibili. Sequestrati quattro fabbricati nel Parmense

SENTENZA

Public money, ecco tutte le condanne

Cinema

Ciak, a Parma si gira: la mappa dei set

2commenti

Scuola

I bravissimi della maturità: diplomati con 100 e 100 e lode

weekend

Sgranfignone, anatra, disfide tra cuochi: il sabato è a tutto gusto L'agenda

Busseto

Raffica di furti, rubata anche una macchinetta spartineve

Parma calcio

Rigoni, esperto in salvezza

L'appello

«Basta con i botti alle feste d'estate: per gli animali sono pericolosi. Usate quelli silenziosi»

IL CASO

Sgarbi: «Leonardo per l'ultima cena si ispirò all'affresco di Monticelli d'Ongina»

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

Lutto

Tarsogno dà l'addio a Lidia Calestini, la regina delle rezdore

parma calcio

Chiude la prima parte del ritiro crociato: il video-bilancio di Sandro Piovani

calcio

Sorteggio di Coppa Italia: inizio nostalgia (e rivalità) per il Parma il 12 agosto

12Tg Parma

Felino, lite condominiale finisce a pugni Video

Dda

In progetto furto delle salme di Pavarotti e Ferrari: condannata banda sardo-parmigiana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

7commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

viabilità

Schianto tra auto e tir a Campegine: 5 feriti e 5 corsie bloccate

maranello

Ferrari, Louis Camilleri è il successore di Marchionne?

SPORT

CALCIO

Milan: Scaroni presidente con deleghe di ad

calcio e tribunale

Avellino non ammesso al campionato. Escluse altre due società di serie B e tre di serie C

SOCIETA'

filatelia

Ecco il francobollo dedicato a Giovannino Guareschi. Ma a Parma non è arrivato...

il disco

I Pooh alla ricerca del Graal

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita