15°

agricoltura

Batteriosi del pomodoro: nasce un fondo di emergenza per anticipare parte dell’indennizzo regionale

Rabboni: “Nessun agricoltore sarà lasciato solo. Risposta compatta della filiera per individuare ogni focolaio”. Finora coinvolti 41 ettari in Emilia-Romagna

Batteriosi del pomodoro: OI istituisce un fondo di emergenza per anticipare parte dell’indennizzo previsto dalla Regione
Ricevi gratis le news
0

Un fondo di emergenza, finanziato dai soci dell’OI (Organizzazione interprofessionale del pomodoro da industria del Nord Italia), per contrastare il pericolo della diffusione della batteriosi Ralstonia Solanacearum attraverso il riconoscimento anticipato di una parte delle risorse – 3mila euro all’ettaro – previste dalla Regione Emilia Romagna come forma di indennizzo per l’agricoltore il cui campo sia colpito dal diffondersi di una malattia di tipo colturale che pregiudica la crescita della pianta.
È questa la decisione presa dal comitato di coordinamento dell’OI per affrontare il problema della batteriosi Ralstonia Solanacearum, la cui presenza è stata riscontrata su 41 ettari complessivi nel territorio della regione Emilia Romagna, con interessamento prevalente di alcuni terreni nelle province di Parma e Ferrara.
"La batteriosi - spiega Tiberio Rabboni, presidente dell’OI - non ha effetti nocivi sull’uomo, ma colpisce le piante di pomodoro e si diffonde rapidamente, mettendo in crisi la coltura nella nostra area. Le normative in materia prevedono che si disponga l’immediata distruzione in campo delle piante di pomodoro che hanno contratto questa batteriosi, in modo da evitare qualsiasi pericolo di ulteriore diffusione ad altri terreni. In tutto questo il singolo agricoltore “colpito” non è lasciato solo visto che la legge regionale emiliano-romagnola prevede un indennizzo fino al 100% “della perdita subita, commisurata al valore di mercato delle colture distrutte”. Tuttavia visto che le risorse potranno essere disponibili solo dal 2018 tutti i rappresentanti della filiera, tramite l’OI, hanno deciso di restare vicini agli agricoltori colpiti anticipando attraverso una contribuzione pro-quota una parte degli indennizzi attesi dalla Regione. In questo modo – chiarisce Rabboni – si vuole dare certezza di reddito agli agricoltori colpiti e conseguentemente favorire la collaborazione di tutti nella sorveglianza e nella tempestiva individuazione e segnalazione dei focolai al Servizio fitosanitario regionale".
Tecnicamente l'anticipazione finanziaria al singolo agricoltore avverrà tramite l'Organizzazione dei produttori a cui è associato oppure tramite l’industria di trasformazione nel caso in cui si ricada nella casistica del contratto diretto.
"Quanto deciso – conclude Rabboni – è una concreta dimostrazione di solidarietà verso i danneggiati e un contributo attivo di tutta la filiera all’auspicabile e rapida eradicazione della batteriosi".
L’operazione di anticipo degli indennizzi, deliberata dal comitato di coordinamento dell’OI, sarà ora sottoposta all’approvazione dell’assemblea della stessa OI con contestuale definizione del regolamento di funzionamento del fondo di emergenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Conte il 22 novembre a Parma (10 e 11 dicembre a Bologna)

musica

Paolo Conte il 22 novembre a Parma (10 e 11 dicembre a Bologna)

Ambra e Allegri  si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

GOSSIP

Ambra e Allegri si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

musica

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

Notiziepiùlette

Le competenze per l’Industria 4.0

LAVORO

Le competenze per l’Industria 4.0

Lealtrenotizie

Ponte sul Po di Colorno – Casalmaggiore: c’è un ricorso

il caso

Ponte sul Po di Colorno–Casalmaggiore: c’è un ricorso. I tempi si allungheranno

furti

Salgono dal balcone e fanno razzia di gioielli. E in via Farini svaligiato un negozio

Sospettato bracconiere

Auto colpita da un proiettile vagante

1commento

12 tg parma

Smog, Pm10 elevate ma sotto ai limiti: niente blocco del traffico straordinario Video

GAZZAREPORTER

Via Torelli: "Con l'arrivo dei lampioni a led, marciapiede e ciclabile al buio"

mezzani

Auto finisce ruote all'aria: conducente "miracolato"

polizia

Spaccio, furti, violenza: cinque espulsioni in pochi giorni a Parma

Fidenza

Un infarto stronca Bruno Bernardo, 44 anni

RIESAME

Il pm: «Censi deve andare in carcere: ha violato i divieti e può commettere nuovi reati»

1commento

Giovani

A Parma 19 «eremiti sociali» rifiutano di andare a scuola

SALSO

Il mistero del furgone in fiamme senza il conducente

anniversario

80 anni fa le leggi razziali: domani il "mai più" (in marcia) degli studenti parmigiani

Giovedì alle 10 la partenza in piazzale Picelli

Fisico

Al parmigiano Mezzadri il prestigioso premio Fröhlich

economia

Barilla conferma: "Interessati a un ramo d’azienda di Pasta Zara"

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

sport

Ecco le Rolling Rezdôre: "Abbiamo portato il Roller Derby a Parma. Chi si unisce?" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

di Domenico Cacopardo

LA BACHECA

Ecco 24 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

rimini

Condannato per botte alla fidanzata: scarcerato, la picchia

1commento

'ndrangheta

Benzina davanti casa, avvertimento al giornalista di Report

1commento

SPORT

Calciomercato

L'Udinese esonera Velazquez e annuncia il sostituto

gazzatifosi

Un "Forza Parma" anche alla Bombonera per Boca-River Foto

SOCIETA'

aste

Storica asta dei gioielli di Maria Antonietta (venduti dai Borbone Parma) Foto

SCUOLA

Cambia l’alternanza scuola lavoro

MOTORI

MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni