21°

31°

animali

"No ai botti": appello di Enpa, Lipu e Lav ai sindaci

"No ai botti": appello di Enpa, Lipu e Lav ai sindaci
Ricevi gratis le news
3

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Vietare spettacoli pirotecnici pubblici e privati nei quali sia previsto l’utilizzo dei 'botti", un’usanza pericolosa per l’incolumità non solo degli animali d’affezione e selvatici ma anche per le persone». Questa la richiesta di Enpa, Lav e Lipu ai Sindaci che ancora non hanno preso posizione in merito. Sottolineando «i gravi rischi per gli animali e per l’incolumità pubblica», come «testimoniano peraltro i consueti bollettini di guerra», le tre associazioni esortano l’Anci affinchè inviti i primi cittadini a emanare un’Ordinanza che vieti l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere su tutto il territorio comunale.
«Ogni anno - spiegano - i centri di recupero delle associazioni soccorrono decine di uccelli che, spaventati dai botti e volando all’impazzata, finiscono per urtare contro vetrate, cavi, palazzi; per non parlare poi degli esemplari trovati per strada ormai privi di vita. Tra loro anche uccelli e rapaci che vivono in ambienti urbani».
Enpa, Lav e Lipu ribadiscono che «neanche i cani e i gatti sono al sicuro, perchè molti animali d’affezione possono accusare infarti e malori dovuti alla paura dei botti».
«Per questo ad oggi numerosi Comuni virtuosi, - proseguono - l'ultimo dei quali Chieti, hanno vietato i fuochi d’artificio, sostituendoli con spettacoli pirotecnici figurativi e con altre iniziative amiche dell’ambiente e degli animali"; esempi che le tre associazioni si augurano siano seguiti da tutti i cittadini e le amministrazioni comunali. «D’altro canto - concludono - la civiltà di un popolo si misura anche dal rispetto che essa ha per la tutela degli animali».(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgio mezzatesta

    18 Dicembre @ 08.38

    molto giusto. Tuttavia è utile sapere che i cani, in particolare se cuccioli, possono(e devono) essere educati a tollerare TRANQUILLAMENTE anche i botti più forti. Chi adotta un animale deve mettersi ben in testa che il suo quadrupede deve essere educato correttamente. Ormai siamo pieni di testi che trattano l'argomento. Al mio Fila le puoi far scoppiare un petardo a 2 metri che non fa una piega.

    Rispondi

  • RENZ

    17 Dicembre @ 19.49

    R E N Z

    I fuochi d'artificio erano l'UNICO spettacolo luminoso che un antico cinese vedesse in un intero anno. Oggi, con tutte le immagini e gli "effetti speciali" che vediamo continuamente, potremmo rinunciare ad una tradizione che non ha più il valore di quando è stata creata e non ci stupisce più. CON TUTTO IL RUMORE E LE CA***TE che sentiamo durante l'anno, io festeggerei con il silenzio e il raccoglimento. ma il mio parere vale per uno. Quanto ai cani e gatti però, se hanno scelto di essere fedeli a dei personaggi irrazionali e poco affidabili come gli uomini... ahimè...

    Rispondi

  • Danyel

    17 Dicembre @ 15.33

    un conto sono i "botti", fortissime esplosioni che, oltre a spaventare animali domestici e non , ed anche baambini ed adulti "sensibili", in vicinanza possono provocare anche danni fisici, tipo alle orecchie...un altro conto sono i fuochi d'artificio, che esistono come tradizioni da millenni, addirittura gia' festeggiavano con essi gli antichi cinesi, ed anche al giorno d'oggi, in tutto il mondo civilizzato, sono adoperati senza conseguenze su animali e persone.Voler vietare anche quelli, sarebbe da integralisti!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

5commenti

Lealtrenotizie

Picchia a sangue la ex e la rapina

Nella zona di via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Calestano

Bianchi festeggia i 50 anni di volo libero

PROFESSORE

Arfini spiega i cibi dop agli australiani

CARABINIERI

Ruba la borsa di un medico a San Secondo: arrestata 50enne Video

incidente

Schianto tra auto in A1: due feriti

Viale Duca Alessandro

Paura per un uomo armato di coltello

2commenti

MUSICA

Il concerto di Mannarino a Fontanellato: ecco chi c'era Foto

12Tg Parma

Max Bugani (5 Stelle): "Pizzarotti in Regione? Meglio di Bonaccini" Video

2commenti

PARMA

Un'auto e un camion a fuoco: doppio intervento dei vigili del fuoco Foto

Denunciato

Il commesso ruba nel proprio negozio

2commenti

POLEMICA

Onu contro il Parmigiano, Beltrami: «Grave errore demonizzarlo»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

1commento

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

politica

Salvini querela Saviano: "I suoi post su Facebook ledono il ministero"

A14

Motociclista va contromano in autostrada: "Avevo dimenticato lo zainetto"

SPORT

Sport

Stelle del Fair-play brillano a Firenze

formula 1

Hamilton rinnova con la Mercedes fino al 2020

SOCIETA'

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

VERONA

Sberla in faccia a uno studente, condannata prof di matematica

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita