14°

27°

Band di provincia

Chained

Hanno fatto rivivere il grunge dei primi '90 sulle note degli A"Alice in chaines". Ora puntano a comporre brani propri

Chained

I Chained

Ricevi gratis le news
0

«Grunge is dead» si leggeva all’inizio degli anni '90 sulla maglietta di Kurt Cobain, replicata in tutto il mondo. L’ironia di allora è oggi tristemente vicina al vero, se si pensa alla parabola discendente delle band di Seattle dopo il suicidio di Cobain dei Nirvana nel '94 e la morte per overdose di Layne Staley degli Alice in Chains nel 2002. Eppure, contro ogni previsione, almeno in provincia di Parma il grunge non è affatto morente, anzi: grazie ai Chained in tanti stanno riscoprendo il “Seattle sound” che ha segnato per sempre la storia del rock, oltre ad aver espugnato i walkman di mezzo mondo.
I Chained sono una «scommessa», come si autodefiniscono, lanciata da Alberto Stagni a Felino nel 2011. Lui, fan da sempre degli Alice in Chains, ma anche dei Pearl Jam, Soundgarden e Nirvana, veniva da un momento difficile della sua vita: la perdita del padre Renzo. «Ascoltavo tanta musica, – racconta – soprattutto gli Alice, il mio gruppo preferito: brani tanto duri ed energici quanto melodici e malinconici. Cercavo qualcosa per esprimere quello che stavo provando e “saltarci fuori”».
Dal rifugio musicale nel grunge nasce l’idea di una band. Inizialmente Alberto propone il progetto all’amico di sempre, Stefano Superchi, che non nasconde qualche perplessità iniziale, visto il genere oggi “di nicchia”. «Il grunge o lo ami o lo odi» commentano unanimi. Fortuna ha voluto che nel loro cammino trovassero altri a condividere la stessa passione. «Al Punto Guitars di Parma – raccontano – un po’ per caso abbiamo incontrato il chitarrista che faceva per noi, Alessandro Bergnoli, insieme a Thomas Curcio, il nostro primo bassista, che ha lasciato la band alla fine del 2013, lasciando il posto a Fabrizio Manici, che a sua volta ad aprile 2014 si è trasferito in Australia ed è stato sostituito da Francisco Marvasi».
L’ultimo acquisto della band è un giovane chitarrista, il 19enne Alberto Bottioni, figlio di un amico di Stagni. «La formazione degli Alice era di 4 elementi – spiegano – ma noi volevamo mantenere anche nel live la ricchezza di suoni che si sente nei cd, dunque serviva una chitarra ritmica. Alla prima prova non si è presentato, forse scoraggiato dalla differenza d’età (quasi 20 anni), ma poi si è unito a noi e ci troviamo benissimo».
L’atmosfera per chi entra nella “Punzle”, la saletta prove ricavata nella casa di Alberto, è accogliente: «Fare il nostro genere è complicato – ricordano – noi suoniamo per scommessa, senza grandi aspettative. Ma la cosa fondamentale è il feeling tra noi, la calma, il relax che si respira. Per noi non conta tanto la capacità musicale ma l’aspetto umano».
Modestia a parte i Chained vantano una preparazione musicale seria e un talento riconosciuto. Alberto Stagni ha una voce potente che sa controllare con naturalezza, senza bisogno di lezioni, e che ha scoperto per caso quando gli amici del gruppo Tnt di Parma lo hanno trascinato davanti al microfono del bar Mercury, dove lui faceva il deejay. Prima, Alberto aveva fatto parte coverband rock Guard Rails, oggi “Piano B”. Alessandro ha studiato all’Accademia musicale Mmmi e suonava nei Remedial Action War Plan. Stefano ha suonato prima nel gruppo ska Tony Town, poi per 3 anni nei Gwen, dove il bassista Francisco è rimasto 5 anni. La loro demo, uscita a giugno, è da ascoltare a tutto volume, ma è sul palco che danno il meglio e sanno lanciarsi in pezzi come “Nutshell” con una “guerra” di assoli tra chitarra e batteria.
«Molti ci ascoltano e vengono a farci i complimenti – spiegano – di solito i più giovani perché non conoscono il grunge e pensano siano pezzi nostri; i più grandi perché conoscono gli Alice, e questo ci fa ancora più piacere».

Chi sono
I cinque più uno nel segno del grunge
I “Chained” sono i felinesi Alberto Stagni, “Panzo”, 39enne (voce); Alberto Bottioni “Bottio”, 19enne (chitarra ritmica); Stefano Superchi “Lo Ste”, 38enne (batteria); i parmigiani Alessandro Bergnoli, “Lynch” 28enne (chitarra solista) e Francisco Marvasi, “Chicco”, 35enne (basso). È per sesto Giovanni Pigino, il fonico che nello studio a Baganzola ha lavorato all’incisione della prima demo.

Concerti
Il 26 luglio in strada Manara
La loro base è la “Punzle” la pittoresca e superaccessoriata sala prove che Alberto Stagni ha allestito nella sua casa di Felino e dove provano anche altre band. I Chained hanno aperto un gruppo su Facebook “Chained Aic Tribute” sul quale pubblicano foto, video live e aggiornamenti sui concerti. La prossima data è il 26 luglio, quando i Chained suoneranno in strada Manara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover