21°

30°

Provincia

Incontro sulla Pontremolese: un’occasione colta a metà

L’opinione dei Sindaci della costituenda Unione dei Comuni delle Valli Taro e Ceno

Pontremolese

Pontremolese

Ricevi gratis le news
0

 

Difficile collaborare se non si coinvolge il territorio ma si organizzano incontri soltanto con alcuni Comuni in base a decisioni più politiche che amministrative

L’incontro con il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando sulla Pontremolese, che si è tenuto la scorsa settimana a La Spezia, organizzato dai Sindaci di Berceto, Medesano, Albareto, Fornovo di Taro, Bardi e Solignano, ha destato in noi un certo stupore. Non tanto per l’argomento, circa il quale è bene tenere viva l’attenzione e confrontarsi; quanto per le modalità con cui è avvenuto e di cui siamo venuti a conoscenza leggendo l’articolo apparso sulla Gazzetta di Parma il 12 gennaio.

Nei giorni precedenti, infatti, sulla medesima questione erano stati promossi incontri a Fornovo, a Bedonia e a Borgotaro, con visite ai cantieri dei lavori, a cui hanno partecipato rappresentanti dello Stato, della Regione (sen. Pagliari, on. Maestri e l’Assessore regionale Peri) della Provincia e di tutti i Comuni interessati del nostro territorio, compresi quelli che si sono poi ritrovati a La Spezia.

Così, mentre da una parte si ribadiva l’importanza di collaborare insieme tra forze politiche e istituzioni per raggiungere l’unità di intenti necessaria a portare avanti un progetto fondamentale per le economie del territorio, dall’altra, alcuni Amministratori hanno incontrato un Ministro senza pensare di coinvolgere gli altri Comuni interessati e bypassando la Regione.
E stupisce che il Ministro abbia accettato di partecipare a un incontro organizzato in modo piuttosto discutibile.

Anche se durante l’incontro sono stati espressi pareri condivisibili, crediamo che una scelta del genere risponda al desiderio di ottenere visibilità mediatica più che a quello di trovare soluzioni al problema. Un’abitudine tipica di un vecchio modo di fare politica contro cui tutti si scagliano, ma a cui pochi sono disposti a rinunciare. Soprattutto in questa fase in cui molti amministratori sono impegnati a giustificare le scelte fatte nell’ambito del riordino territoriale (aderire o meno all’Unione di Comuni) e, in qualche caso, sono prossimi alle elezioni.

Se la finalità fosse stata soltanto quella dichiarata, perché non invitare il Ministro a uno degli incontri già programmati, nei quali sono stati rispettati i criteri istituzionali, invitando rappresentanti di Stato, Regione, Provincia e Comuni?

Inoltre, suona un po’ strano sentir parlare di “unità di intenti” dagli stessi amministratori che hanno scelto – liberamente e lecitamente, per carità! – di non aderire all’Unione dei Comuni delle Valli del Taro e del Ceno, nata proprio per portare avanti progetti di ampio respiro; ma, al contrario, hanno deciso di regolare i loro rapporti tramite le più limitate “convenzioni”.

Non è un caso, infatti, che le Unioni siano riconosciute dalla Regione come interlocutori principali: perché sono le sole ad avere la forza e la massa critica per far sentire la propria voce alle istituzioni centrali. Chi ha aderito all’Unione, o vorrà farlo in futuro, crediamo abbia fatto una scelta di responsabilità nei confronti dei cittadini e abbia dimostrato una vera volontà di operare scelte condivise e utili per tutti.

Non smetteremo mai di affermare che, per il mantenimento e le prospettive di sviluppo del nostro territorio, nessun Comune ce la può fare da solo: un rapporto di dialogo, unità e collaborazione, nel rispetto e nella valorizzazione delle peculiarità, sarà sempre più determinante per rispondere ai problemi della gente e non soltanto ai desideri di protagonismo ai quali alcuni politici locali ci hanno ormai abituato.

I Sindaci di:
Bore – Fausto Ralli; Borgotaro – Diego Rossi; Compiano – Sabina Delnevo; Pellegrino P.se – Enrico Pirroni; Terenzo – Maria Cattani; Tornolo – Cristina Cardinali; Varano Melegari – Luigi Bassi; Varsi – Osvaldo Ghidoni.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Trintignant, "per me la carriera è finita"

cinema

Trintignant, "per me la carriera è finita"

Balletto

social

L'evoluzione della danza di Michael Jackson...in 4 minuti Video

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

9commenti

Lealtrenotizie

E' morta Anna Maria Bianchi, il volto di Tv Parma e la voce della radio Foto

LUTTO

E' morta Anna Maria Bianchi, il volto di Tv Parma e la voce della radio Foto

guardia di finanza

Falsi crediti Iva per 14 milioni di euro. Denunciati 59 responsabili

E' caccia ai due imprenditori "menti" del sistema: sono irreperibili. Sequestrati quattro fabbricati nel Parmense

SENTENZA

Public money, ecco tutte le condanne

Busseto

Raffica di furti, rubata anche una macchinetta spartineve

Cinema

Ciak, a Parma si gira: la mappa dei set

2commenti

weekend

Sgranfignone, anatra, disfide tra cuochi: il sabato è a tutto gusto L'agenda

Parma calcio

Rigoni, esperto in salvezza

L'appello

«Basta con i botti alle feste d'estate: per gli animali sono pericolosi. Usate quelli silenziosi»

Scuola

I bravissimi della maturità: diplomati con 100 e 100 e lode

IL CASO

Sgarbi: «Leonardo per l'ultima cena si ispirò all'affresco di Monticelli d'Ongina»

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

Lutto

Tarsogno dà l'addio a Lidia Calestini, la regina delle rezdore

parma calcio

Chiude la prima parte del ritiro crociato: il video-bilancio di Sandro Piovani

calcio

Sorteggio di Coppa Italia: inizio nostalgia (e rivalità) per il Parma il 12 agosto

12Tg Parma

Felino, lite condominiale finisce a pugni Video

Dda

In progetto furto delle salme di Pavarotti e Ferrari: condannata banda sardo-parmigiana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

7commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

viabilità

Schianto tra auto e tir a Campegine: 5 feriti e 5 corsie bloccate

maranello

Ferrari, Louis Camilleri è il successore di Marchionne?

SPORT

CALCIO

Milan: Scaroni presidente con deleghe di ad

calcio e tribunale

Avellino non ammesso al campionato. Escluse altre due società di serie B e tre di serie C

SOCIETA'

filatelia

Ecco il francobollo dedicato a Giovannino Guareschi. Ma a Parma non è arrivato...

il disco

I Pooh alla ricerca del Graal

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita