17°

28°

Il caso

Bardi rimane nuovamente senza benzina

Chiuso definitivamente uno dei due distributori e l'altro rimane spesso senza carburante. I cittadini: "Disagio per noi e per i tanti villeggianti"

Bardi rimane nuovamente senza benzina
Ricevi gratis le news
0

Ci risiamo: a Bardi torna l’«emergenza benzina». Dopo la chiusura «permanente», riconducibile a circa due settimane fa, del distributore situato in piazza Vittoria, anche l’unico che era da quel momento rimasto in funzione, ovvero quello di via Vittorio Veneto, da domenica fino a ieri mattina aveva improvvisamente chiuso le serrande, salvo poi riaprile nel pomeriggio. Ad onor del vero, va detto che anche quest’ultimo, più e più volte negli ultimi tempi, è stato costretto a rimanere chiuso. Il motivo? Sempre lo stesso: come ricorda un cartello esposto fuori da uno dei due distributori, sono «esaurite le scorte».
«Purtroppo - come dichiarato dai gestori - quando arriva il camion della Tamoil per riempire le nostre pompe, fatichiamo a pagarlo. È per questo che sorgono i problemi. Ci riforniamo circa due volte la settimana, ma spesso non possiamo permetterci di riempire completamente la cisterna. Così finiamo velocemente le scorte e dobbiamo tener chiuso».
E non è certo la prima volta che tutto questo accade. Già a marzo, il nostro giornale aveva riportato la notizia dell’assenza di benzina nel paese valcenese, raccontando tutta la rabbia ed il disagio dei residenti, oltre che dell’allora sindaco Giuseppe Conti, che aveva provato a cercare una soluzione valida per risolvere questa problematica, aprendo un dialogo con i due gestori e la società «Tamoil spa». Evidentemente, però, la questione è rimasta irrisolta ed ora ci si ritrova a fare i conti con le conseguenze di un problema che, in piena estate e, quindi, nel bel mezzo della stagione turistica, si è trasformato in un vero e proprio «dramma».
Sono in tanti i cittadini che si lamentano per i forti disagi provocati dalla chiusura dei distributori: «Giovedì scorso - ha affermato una bardigiana - dovevo andare a prendere mio figlio, appena di ritorno da un viaggio di lavoro, e dovevo recarmi a Milano. Essendo in riserva, sono andata dall’unico benzinaio attualmente in funzione, ma purtroppo era chiuso. Così, non ho potuto muovermi da qui». E che dire dei disagi per i turisti? «Domenica - ha spiegato un’altra residente - diversi visitatori, arrivati a Bardi per una gita fuori porta, dovevano fare benzina, ma non hanno potuto; considerando che il distributore più vicino si trova a Varsi e che dista una ventina di chilometri da qui, non so come abbiano fatto a rincasare. Che succederà nel prossimo weekend, quando in occasione della mostra nazionale del cavallo Bardigiano saranno migliaia i turisti che soggiorneranno da noi?».
«Noi bardigiani - ha concluso la cittadina - non ne possiamo più di questa situazione che va avanti ormai da troppo tempo. Siamo stanchi di un servizio che funziona a singhiozzo e che troppo spesso ci limita nella nostra libertà di movimento. È ora che si trovi una soluzione valida e definitiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Weinstein lascia la stazione di Polizia, dove si è consegnato, in manette

Harvey Weinstein

molestie e violenza

Weinstein lascia la stazione di Polizia in manette Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Camminata per chiedere più sicurezza: in 70 sulla Massese

LANGHIRANO

In 70 sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada

Una giornata di iniziative a Langhirano

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

Carabinieri

In manette la banda delle fogne: voleva fare il bis

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

CALCIO

Dai tifosi azionisti un caldo abbraccio ai gialloblù

CARCERE

Cento detenuti in più rispetto alla capienza normale

1commento

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

1commento

serie A

Mercato crociato: il procuratore Raiola a Parma. Balotelli al Parma? Video

allarme

Auto in fiamme in viale Vittoria: vigili del fuoco al lavoro Gallery

GAZZAREPORTER

Caprioli a Panocchia: la foto di un lettore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

1commento

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

ITALIA/MONDO

PIEMONTE

Atti vandalici al Giro d'Italia: olio e vetri sulle strade del Torinese

COMO

E' morto Carlo Castagna: perse la moglie, la figlia e il nipote nella strage di Erba

SPORT

Calciomercato

Ciciretti mette il Parma al secondo posto

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

SOCIETA'

como

Folle inversione a U di un tir al casello Video

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional